Margherita.net | Bellezza | Retinolo e ringiovanimento della pelle

Retinolo e ringiovanimento della pelle

Retinolo e ringiovanimento della pelle. Le microrugosità e le macchie tendono a ridursi, migliorano idratazione e “tono” della pelle, il…

Retinolo e ringiovanimento della pelle
Retinolo e ringiovanimento della pelle

Quello del ringiovanimento della pelle attraverso l’utilizzo di prodotti più o meno miracolosi, più o meno efficaci, è sicuramente uno dei temi più caldi nel mondo della dermatologia applicata alla bellezza. Il retinolo, un derivato della Vitamina A, è ormai unanimemente considerato uno di quei composti che – se usati correttamente – possono davvero aiutare a riportare indietro le lancette del tempo, per quanto riguarda l’aspetto della pelle.

Parliamo dunque di retinolo, la “molecola miracolosa” così amata dalle star, e lo facciamo con una delle maggiori esperte sul tema, la Dott.ssa Alessandra Vasselli, cosmetologa e membro del Comitato Direttivo AIDECO (Associazione Italiana Dermatologia e Cosmetologia).

Parliamo di retinolo, la molecola miracolosa che promette risultati importanti in tema di ringiovanimento della pelle. La prima domanda che vorremmo porle riguarda il suo meccanismo d’azione. Come funziona il retinolo, perché il retinolo è in grado di riportare indietro le lancette del tempo, almeno per quanto riguarda l’aspetto della pelle?

Il retinolo ed i suoi derivati utilizzabili in cosmetica, in effetti sono “precursori” dell’acido retinoico (che è invece una sostanza ad azione farmacologica). Questa famiglia di “retinoidi” è specificatamente attiva, per via indiretta, anche sull’organo cute. Infatti, quando retinolo e derivati sono applicati sulla pelle attraverso un cosmetico, si attiva un meccanismo di trasformazione: durante il processo di metabolizzazione gli enzimi della pelle tendono a convertire il retinolo nella sostanza attive e, quando questo avviene, si può assistere ad una certa efficacia “antiaging”. Questo meccanismo non è istantaneo e questa trasformazione richiede tempo.

Lo stimolo dei retinoidi per la pelle comporta un’accelerazione del ricambio cellulare epidermico, meccanismo attraverso il quale lo strato corneo si riduce, lo strato basale inferiore si “rivitalizza”, con miglioramento anche dei componenti dermici. Il risultato è che le microrugosità e le macchie tendono a ridursi, migliorano idratazione e “tono” della pelle, il colorito della carnagione appare più omogeneo e luminoso.

Ma, come per tutti i prodotti cosmetici e degli ingredienti che li compongono, non è possibile parlare di azioni “miracolose”, ma piuttosto di funzioni essenziali per il miglior mantenimento della salute e della bellezza della pelle.

Quali sono gli ingredienti da cercare in una crema

Molti prodotti cosmetici contengono retinolo, ma probabilmente non tutte le formulazioni sono ugualmente efficaci. Cosa dobbiamo verificare, nell’elenco degli ingredienti, per assicurarci di acquistare un prodotto che abbia le caratteristiche giuste?

Le formulazioni possono essere molto diverse tra loro, sia per la base cosmetica del prodotto, sia per gli ingredienti attivi (principi funzionali) che contengono. Il retinolo è la forma alcolica della vitamina A. Questa definisce un importante gruppo di composti, biologicamente attivi e definiti retinoidi. Nei prodotti cosmetici però, tra i cosiddetti retinoidi, possono essere utilizzati il retinolo (INCI: RETINOL), il retinil palmitato (INCI: RETINYL PALMITATE, il retinil acetato (INCI: RETINYL ACETATE), il retinil linoleato (INCI: RETINYL LINOLEATE), il retinale; mentre invece altri derivati, come l’acido retinoico, non sono utilizzabili nei cosmetici ma solo nei medicinali.

Il problema è che si è creata molta confusione tra i termini “retinoide”, “retinolo”, “acido retinoico”: pur avendo una derivazione comune, non sono semplicemente modi diversi per definire la stessa sostanza, ma piuttosto sono composti che possiedono caratteristiche considerevolmente diverse, sia per struttura, che per attività, che per livello di tollerabilità. Il retinolo ed alcuni derivati sono dunque sostanze ad uso cosmetico, mentre l’acido retinoico (ed altri retinoidi ancora) sono sostanze ad attività farmacologica e possono per questo essere contenuti solo ed esclusivamente nei farmaci, sotto prescrizione medica.

Retinolo: le precauzioni

Quali sono le linee guida più importanti quando si inizia ad utilizzare un prodotto contenente retinolo? Ci sono delle precauzioni da prendere, comportamenti da evitare (esposizione al sole), come va insomma usato – in pratica – il retinolo?

Già da tempo sono sotto controllo i potenziali effetti dell’uso dei retinoidi in cosmetica, soprattutto in relazione all’esposizione giornaliera della vitamina A (per evitare eccessi da assorbimento percutaneo) ed alla scelta di non usarli quando la pelle è esposta al sole (Opinione del Comitato Scientifico per la Sicurezza dei Consumatori UE – SCCS). Dunque, durante tutto il periodo di trattamento con prodotti che contengono retinolo, è auspicabile utilizzare durante il giorno un fattore di protezione solare possibilmente ad alta protezione, da un lato al fine di preservare i benefici antiage ottenuti, ma soprattutto per evitare possibili problemi determinati dall’interazioni con i raggi UVA ed UVB. Sarebbe dunque più opportuno usarli preferibilmente nelle ore notturne (ad esempio con una crema notte). Alcune ulteriori accortezze devono essere messe in atto in caso di pelli particolarmente sensibili, dove l’utilizzo deve essere modulato e graduale nel corso del tempo.

Gli effetti collaterali

Quali sono i possibili ‘effetti collaterali’ derivanti dall’uso di prodotti a base di retinolo? Ci sono delle controindicazioni o qualsiasi tipo di pelle può trarre beneficio dall’applicazione di prodotti a base di retinolo?

Solo nei casi in cui si presenti una particolare sensibilità a questa sostanza (in genere presente nei cosmetici a concentrazioni relativamente basse, come lo 0,3% per creme mani/viso, ovvero per i prodotti non a risciacquo), possono presentarsi arrossamenti (eritema), desquamazione, pizzicore e fastidi cutanei aspecifici. È consigliabile quindi evitare l’uso di cosmetici contenenti retinolo laddove siano riconosciute allergie e sensibilizzazioni a questo ingrediente. Inoltre è bene evitarne l’applicazione immediatamente dopo aver effettuato trattamenti medico-estetici quali laser e peeling.

Ringraziamo la Dott.ssa Alessandra Vasselli, cosmetologa e membro del Comitato Direttivo AIDECO (Associazione Italiana Dermatologia e Cosmetologia)

Per gli altri articoli dedicati alla dermatologia e alla bellezza della pelle su Margherita.net fai click qui.

Margherita.net

Condividi questo articolo sui tuoi social, usa le icone qui sotto

Foto dell'autore
A cura di

Margherita.net

ADVERSUS

SU ADVERSUS TENDENZE MODA UOMO, TAGLI DI CAPELLI, FITNESS, MODELLE...

Tutte le novità moda uomo, i tagli di capelli e il fitness. Le modelle di copertina. Le nuove tendenze moda uomo su ADVERSUS. Fai click qui!

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi Margherita.net ai tuoi preferiti! :-)

NOVITÀ SU MARGHERITA