Resistere ai primi mesi di convivenza. Coppia e amore

Ecco i nostri consigli su come gettare le basi per una sana convivenza, senza perdere voi i vostri spazi (e lui i suoi) o, peggio ancora, la vostra libertà.

Resistere ai primi mesi di convivenza. Coppia e amore
Resistere ai primi mesi di convivenza. Coppia e amore

Costruendo un rapporto con possibilità di futuro. l’entusiasmo che segue la fatidica decisione di andare a vivere insieme, dovrebbe essere sempre smorzato per lasciare spazio, nella propria mente, a un po’ di sano pragmatismo.

Va bene la felicità di poter vivere insieme, sotto lo stesso tetto e nello stesso letto, ma attenzione che dietro a molte piccole mosse del vostro partner, si potrebbero celare abitudini che se non contrastate sin dall’inizio, e cioè dalle prime ore di condivisione degli spazi, potrebbero portare a seri problemi futuri. Ecco i nostri consigli su come gettare le basi per una sana convivenza, senza perdere voi i vostri spazi (e lui i suoi) o, peggio ancora, la vostra libertà.

1 – se vi piace cucinare, non fateglielo capire troppo. Una cenetta curata a settimana è più che sufficiente, perché anche se a voi non costa troppo farlo tutte le sere, questo comporta fare continuamente la spesa, con relativo impiego di tempo che va a scapito del vostro lavoro o del vostro tempo libero, e comporta aspettative continue da parte del vostro lui.

In parole povere, se un giorno ve ne volete stare distesa sul divano e decidete di non cenare, dovrete dare spiegazioni al vostro lui quando vi chiederà con aria stupita: ‘Come mai stasera non hai preparato qualcosa di buono, come sai fare solo tu?’

2- la lavatrice la facevate anche prima, quando vivevate da sola, questo è vero. E quindi aggiungere alla vostra anche la sua biancheria non vi costa fatica. Ma chiarite da subito a chi spetta stirare. Se lui tutti i giorni va in palestra e quindi si cambia tuta e maglietta, poi al lavoro con camicie fresche e inamidate e non sa da che parte prendere un ferro da stiro, chiedetevi, o meglio, chiedetegli come faceva quando viveva da solo. Le portava alla sua mamma? Le portava in lavanderia? Non c’è motivo per cambiare abitudini proprio adesso.

3 – il bagno. Questo è un problema. Se ne avete due in casa, siete già a cavallo, e forse la vostra relazione avrà serie possibilità di durata; ma se ne avete solo uno… be’ i problemi si potrebbero presentare prima di quanto pensiate. Gli orari di lavoro ben presto vi faranno capire che in due in un bagno solo alla stessa ora è impossibile.

4 – trattenetevi dalla tentazione di accogliere in casa un cucciolo, che sia di cane, di gatto o anche un misero pesce rosso. Sarà un motivo di disaccordo quando uno di voi sarà impegnato e non potrà occuparsene secondo i turni stabiliti.

5 – non commettete l’errore di rinunciare alle vostre amiche o di coinvolgerle sempre in cene insieme al vostro lui. Le amiche si annoieranno ben presto, e voi con loro. Continuate a uscire per conto vostro, e lasciate spazio al vostro lui per le sue uscite con gli amici. Questa tecnica darà continuo ossigeno al vostro rapporto.

Margherita.net

NOVITÀ SU MARGHERITA