Gambe gonfie, ma anche caviglie e piedi che si gonfiano. Come controllare e ridurre il gonfiore delle gambe in maniera naturale

Una volta che le patologie serie sono state escluse, e che le cause del gonfiore delle nostre gambe sono riconducibili a predisposizione familiare, dieta troppo ricca di sodio, vita troppo sedentaria

Gambe gonfie, ma anche caviglie e piedi che si gonfiano. Come controllare e ridurre il gonfiore delle gambe in maniera naturale
Gambe gonfie, ma anche caviglie e piedi che si gonfiano. Come controllare e ridurre il gonfiore delle gambe in maniera naturale

Lo conosciamo tutte il problema delle gambe gonfie, le caviglie e i piedi che cambiano dimensioni in maniera del tutto autonoma dalla nostra volontà. Iniziamo subito con il dire che gambe e caviglie gonfie – il cosiddetto edema – possono essere il segnale che qualcosa di importante non sta andando per il verso giusto, e pertanto onde evitare di trascurare un segnale importante, rivolgersi al proprio medico per escludere patologie serie è il primo passo da compiere.

Una volta che le patologie serie sono state escluse, e che le cause del gonfiore delle nostre gambe sono riconducibili a predisposizione familiare, dieta troppo ricca di sodio, vita troppo sedentaria, ciclo mestruale, stile di vita… insomma ad uno o a tutti questi elementi messi insieme… si può iniziare a fare qualcosa. In maniera naturale ed efficace.

La prima cosa da fare – ve lo consiglierà sicuramente il medico che avrete interpellato – è di ridurre il sale nella vostra dieta. Cercate di usare spezie per aggiungere sapore ai piatti che cucinate, e a provare i sostituti del sale. Con un po’ di abitudine e di buona volontà non vi mancherà il sale che avrete ridotto.

Cibi ricchi di potassio come banane, spinaci, avocado sono utili secondo molte ricerche per ridurre il gonfiore delle gambe. Non esagerate, ma assicuratevi di assumere regolarmente quegli alimenti che sono naturalmente ricchi in potassio.

Idem dicasi per i cibi ricchi di magnesio, come ad esempio il cioccolato fondente, nocciole, cereali integrali. O qualche supplemento a base di magnesio.

Evita i dolci e i carboidrati troppo raffinati. La pasta integrale invece della pasta tradizionale, idem per il riso. Integrale è sempre meglio, non solo per il gonfiore delle gambe.

Se sei soprappeso cerca di dimagrire.

Bevi molta acqua. Ti sembra un controsenso? Invece bere molta acqua aiuta a combattere la ritenzione idrica (se metti in atto anche gli altri consigli che trovi in questa pagina).

E poi ci sono quegli alimenti, vegetali, che hanno naturalmente una funzione diuretica. Come l’ananas, il finocchio, la zucca, gli asparagi, l’uva.

Fate movimento, camminare è l’attività più semplice ma anche la più consigliata dagli specialist. Camminare mette in movimento le gambe, favorisce il drenaggio dei liquidi che tendono a ristagnare.

Anche dormire tenendo le gambe rialzate, o leggere un libro con le gambe più alte rispetto al cuore serve a far defluire i liquidi in eccesso.

Automassaggio di gambe e piedi. Ogni sera prima di andare a dormire prenditi cinque minuti di tempo par massaggiare gambe e piedi ed aiuta la circolazione in quella parte del tuo corpo.

Calze contenitive, come quelle che usano le hostess degli aerei. Costano relativamente poco, e possono fare miracoli soprattutto se il lavoro vi costringe a passare intere giornate in piedi dietro ma senza fare movimento.

Margherita.net

NOVITÀ SU MARGHERITA