Seno perfetto a tutte le età. Aumentare il volume del seno, anche quando non si è più giovanissime

Oltre all’impianto di protesi, c’è una possibilità più nuova e meno invasiva: l’autotrapianto di grasso, o lipofilling. In questo caso, nel corso della stessa seduta operatoria per il lifting del seno…

Seno perfetto a tutte le età. Aumentare il volume del seno, anche quando non si è più giovanissime
Seno perfetto a tutte le età. Aumentare il volume del seno, anche quando non si è più giovanissime

Quello che i medici chiamano ‘intervento di mastoplastica additiva‘ è un intervento che automaticamente associamo all’utilizzo di protesi e di materiali ormai collaudatissimi come il silicone o l’idrogel, per citarne alcuni. Ma ci sono anche altre tecniche chirurgiche molto valide che prevedono l’autotrapianto di grasso, e poi ci sono gli interventi di ‘lifting del seno’ che interessano soprattutto le donne non più giovanissime. Approfondiamo con il Dott. Carlo Magliocca, presidente della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva-rigenerativa ed Estetica (SICPRE) il discorso relativo agli interventi per aumentare il volume del seno.

La mastoplastica additiva, cioè l’intervento per aumentare il volume del seno, è tradizionalmente uno dei più eseguiti in chirurgia plastica. Questa affermazione è sempre valida?
Sì, anche se oggi la chirurgia estetica mammaria viene richiesta ed eseguita a tutte le età, mentre tradizionalmente la mastoplastica additiva e riduttiva vengono eseguite su pazienti giovani. La modifica e variazione del target della chirurgia mammaria è un dato con andamento progressivo. Questo significa innanzitutto l’aumento delle mastopessi, ovvero del lifting del seno, intervento che viene tendenzialmente eseguito dai 40 anni in su e praticamente senza limiti d’età, ovviamente sempre alla luce della condizione di salute della paziente e del principio di naturalezza e coerenza che guida sempre l’opera del buon chirurgo plastico. In alcuni casi, si abbina al lifting del seno l’inserimento di protesi.

Quali difetti si vogliono correggere con questi interventi e come avvengono?
Nel caso del lifting del seno, o mastopessi, si vuole contrastare la cosiddetta ptosi mammaria, ovvero la naturale ‘caduta’ del seno, per effetto dell’età, di un dimagrimento o in seguito a gravidanza e allattamento. Si tratta di un intervento che non comporta un aumento di volume, ma un semplice rimodellamento del cono mammario, che viene ridisegnato nelle forme tipiche della giovinezza e riposizionato più in alto. Quando si vuole conquistare qualche taglia in più, si approfitta di questo intervento per impiantare le protesi, dispositivi che consiglio di scegliere sempre con buonsenso e misura, in modo da ottenere un risultato naturale ed elegante.

Quali sono le possibilità per aumentare il volume del seno?
Oltre all’impianto di protesi, c’è una possibilità più nuova e meno invasiva: l’autotrapianto di grasso, o lipofilling. In questo caso, nel corso della stessa seduta operatoria per il lifting del seno si sottopone la paziente a una piccola lipoaspirazione, prelevando pochi cc di grasso dai punti in cui è naturalmente presente, come l’addome, i fianchi o i glutei. Il materiale così ricavato viene utilizzato, dopo un breve trattamento in sala operatoria, per aumentare il volume del seno.

Il lipofilling nel seno è un trattamento che si può considerare sicuro o presenta delle zone d’ombra?
Il lipofilling è completamente naturale e sicuro, però non può essere proposto ed eseguito su tutte le pazienti, innanzitutto perché per aumentare il seno con il grasso autologo la paziente deve avere depositi abbastanza consistenti, cosa che non sempre si verifica. Ancora, la grande varietà di forme e modelli di protesi attualmente disponibili sul mercato permette al bravo specialista di ottenere il risultato desiderato dalla donna e concordato con lei. Non si può dire esattamente lo stesso dell’aumento con grasso autologo, che viene in parte fisiologicamente metabolizzato e quindi riassorbito dall’organismo nei mesi immediatamente seguenti al trattamento.

Parlavamo dell’aumento di interventi di chirurgia estetica mammaria in pazienti non più giovanissime. Qual è a suo parere la motivazione alla base di questa variazione?
La continua a progressiva trasformazione sociale e culturale, con donne più libere e più autodeterminate, che non rinunciano ad essere belle in tutti i momenti della loro della vita. Non avere più, 20, 30 o 40 anni non è una buona ragione per rinunciare a sentirsi bene nella propria pelle.

Ringraziamo il Dott. Carlo Magliocca, presidente della Società Italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva-rigenerativa ed Estetica (SICPRE) www.sicpre.it

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi Margherita.net ai tuoi preferiti! :-)

Leggi ADVERSUS, tendenze moda uomo, tagli di capelli e modelle

Tagli di capelli e cura del corpo uomo 2022. Le nuove tendenze moda uomo 2022 su ADVERSUS. FAI CLICK QUI!

L'OROSCOPO DEL MESE DI MARGHERITA.NET
Ariete
Toro
Gemelli
Cancro
Leone
Vergine
Bilancia
Scorpione
Sagittario
Capricorno
Acquario
Pesci

LINKS SPONSORIZZATI
NOVITÀ SU MARGHERITA