Il taglio cesareo

Ginecologia
Ginecologia

Esistono molte ragioni perché un taglio cesareo possa essere il modo migliore per dare alla luce un bambino; potrebbe rappresentare il modo più sicuro sia per la mamma che per il bambino. Un taglio cesareo potrebbe essere pianificato in anticipo quando si è a conoscenza di alcune condizioni; talvolta, la decisione viene presa durante il travaglio quando insorgono dei problemi.

un bambino grosso
Talvolta un bambino non passa attraverso la vagina e il bacino; in tal caso si parla di sproporzione cefalo-pelvica. Le donne con alcune patologie mediche, come il diabete, tendono ad avere dei bambini grossi.

gravidanze multiple
le donne che hanno due o più bambini potrebbero aver bisogno di un taglio cesareo. Sebbene molte donne che hanno due gemelli siano in grado di partorire spontaneamente, il rischio aumenta con l’aumentare del numero dei bambini.

mancata progressione del travaglio
circa un terzo dei tagli cesarei vengono eseguiti per un arresto del travaglio. Le contrazioni possono non determinare l’apertura della cervice in maniera sufficiente da consentire il passaggio del bambino attraverso la vagina. Talvolta il medico può accelerare il travaglio con dei farmaci se procede lentamente. Il travaglio può progredire lentamente prima che sia evidente un suo arresto: per questo motivo i medici dovrebbero prolungare l’osservazione per diverse ore prima di decidere sulla necessità del taglio cesareo.

preoccupazioni per il bambino
Il bambino potrebbe avere dei problemi durante il travaglio e potrebbe essere necessario eseguire un taglio cesareo.
Un motivo potrebbe essere che il cordone ombelicale viene compresso oppure che arriva una quantità insufficiente di sangue al bambino dalla placenta. Il monitoraggio fetale può diagnosticare una frequenza cardiaca anormale.
Se questo problema non può essere corretto, potrebbe diventare necessario il taglio cesareo.

problemi per la placenta
la placenta previa è una patologia in cui la placenta è posizionata al di sotto del bambino e riveste parzialmente o totalmente la cervice dall’interno, bloccando la fuoriuscita del bambino dall’utero.
Un altro problema che può insorgere è il distacco intempestivo di placenta che si verifica quando la placenta si distacca prima della nascita del bambino e si arresta il flusso di ossigeno ad esso. Entrambe queste patologie possono determinare una abbondante emorragia.

condizioni mediche
le donne con alcune patologie mediche hanno maggiori probabilità di essere sottoposte a taglio cesareo. Per esempio, se una donna ha il diabete o la pressione alta, potrebbero esserci delle volte in cui un parto vaginale non può aver luogo senza rischi. Se la madre ha una infezione attiva da herpes a livello genitale, può essere necessario un taglio cesareo.

pregresso taglio cesareo
talvolta, aver avuto un taglio cesareo in precedenza pone problemi in caso di nuova gravidanza. Tuttavia, molte donne che hanno avuto in passato un taglio cesareo possono tentare di partorire spontaneamente; con il parto vaginale dopo un taglio cesareo esiste, comunque, il rischio di rottura dell’utero e per alcune donne non rappresenta una buona scelta.
Nel decidere se tentare un parto vaginale dopo un taglio cesareo, un fattore da prendere in considerazione è il tipo di incisione effettuata sull’utero – non sulla cute – nel pregresso taglio cesareo.
Talvolta viene eseguita una incisione verticale e con un rischio maggiore di lacerazione o di rottura a livello della cicatrice.

Se ti piace leggere Margherita.net, abbonati gratuitamente alla nostra newsletter settimanale, ogni settimana nella tua mail. Fai click qui per saperne di piu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.