Life in Technicolor Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021

Artigianalità tecnica e colore si combinano nella collezione Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021. Ispirandosi ai capolavori di Alfred Hitchcock, il Direttore Creativo Paul Andrew ha…

Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 - Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 – Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 - Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 – Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 - Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 – Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 - Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 – Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 - Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 – Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 - Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 – Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 - Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 – Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 - Photo courtesy of Salvatore Ferragamo
Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021 – Photo courtesy of Salvatore Ferragamo

Artigianalità tecnica e colore si combinano nella collezione Salvatore Ferragamo Primavera/Estate 2021. Ispirandosi ai capolavori di Alfred Hitchcock, il Direttore Creativo Paul Andrew ha ideato un guardaroba per i protagonisti di una storia ancora da raccontare.

“Nei mesi trascorsi in casa durante il lockdown, ho riguardato i classici di Hitchcock, in particolare Marnie, Gli Uccelli e La donna che visse due volte.” Spiega Paul Andrew. “Prima, i suoi film mi sembravano ambientati in un mondo surreale e insolito. Ma guardarli in quel contesto è stato diverso perché la nostra vita era improvvisamente diventata così, surreale e di una nuova bellezza. Nella collezione ci sono diversi omaggi espliciti a scene iconiche della filmografia hitchockiana: ho cercato di ricreare quella saturazione del colore così magnifica e iperreale che caratterizza il capolavoro in Technicolor La donna che visse due volte.”

Dal punto di vista cromatico, la trama che accomuna l’abbigliamento uomo e donna è una tavolozza vivida, vibrante e sontuosa, dove dominano le nuance Hedren Green, Vertigo Mauve, Technicolor Yellow, Lobster Mousse e Bodega Bay Sky. A queste si contrappongono le colorazioni Gull Grey, Sparrow e Hitchcock Tan.

NOVITÀ SU MARGHERITA