Il mondo delle modelle e delle agenzie di modelle e l’emergenza Covid-19. Come è cambiato, cosa sta succedendo

Come l’emergenza Covid-19 ha stravolto il mondo della moda, il lavoro delle modelle e delle agenzie di modelle. Intervista ad Alessandro Piano, scouter di modelle

Il mondo delle modelle e delle agenzie di modelle e l’emergenza Covid-19. Come è cambiato, cosa sta succedendo
Il mondo delle modelle e delle agenzie di modelle e l’emergenza Covid-19. Come è cambiato, cosa sta succedendo

Il mondo della moda, e quello delle agenzie di modelle non ha fatto eccezione. Sono stati travolti anche loro dall’ondata di lockdowns, restrizioni e divieti di spostamento, distanziamenti obbligatori. Forse, per certi versi, il mondo della moda ne ha risentito e continua a risentirne in maniera ancora maggiore. Se ci pensate bene parliamo di un mondo fatto di viaggi continui, di appuntamenti, di casting, di scouting. Di shoot in studio, di sfilate in passerella, di backstage affollatissimi… tutto fermo. Tutto bloccato.

A vari mesi dall’inizio dell’emergenza mondiale da Covid-19 facciamo il punto della situazione con Alessandro Piano @alex_scouting, scouter di modelle, che ci aiuta a capire come l’onda travolgente del Covid-19 ha impattato sulle molteplici attività che fanno parte del mondo della moda. Agenzie di modelle in testa.

Cosa è successo nel mondo delle agenzie di modelle nel momento in cui l’Italia è entrata in lockdown all’inizio di marzo 2020, e nel giro di breve lo stesso è avvenuto praticamente dappertutto? Siamo passati da una Milano Fashion Week in full swing al blocco pressoché totale. Puoi ripercorrere per noi quelle settimane, vissute dal punto di vista dell’agente di modelle internazionali?
Le agenzie non se la passano certamente bene con tutte queste restrizioni e il precedente lockdown ha messo in crisi tutti. La ricerca di modelle locali e i casting online, non aiutano più di tanto. Il mercato ha un regime limitato causa continue restrizioni e incremento dei contagi. Ottobre e Novembre, situazione di crisi importante.

Abbiamo visto praticamente tutte le agenzie di modelle su Milano indire casting online alla ricerca di modelle e modelli italiani, viste le difficoltà oggettive nel far arrivare a Milano modelle e modelli stranieri. Come sono poi andate le cose sotto questo punto di vista? Come è stata accolta questa mossa dal mercato – solitamente piuttosto esterofilo – della moda italiana?
La ricerca di modelle e modelli italiani non risolve il problema globale della moda.  Le restrizioni e le difficoltà sugli spostamenti, penalizzano le agenzie di moda che funzionano a regimi minimi. La situazione non migliora con la seconda ondata.

Ccome sono cambiate le tue strategie, i tuoi programmi, il tuo lavoro quotidiano con le modelle (e i modelli) che gestisci sui vari mercati internazionali?
Le strategie per me, che opero come agenzia madre non sono cambiate di molto. Continuo il mio scouting ad eccezione dei viaggi che sono purtroppo stai cancellati tutti.

Il futuro. lentamente le cose stanno tornando alla normalità, ma è un processo lento, e che andrà probabilmente a singhiozzo considerando che la situazione non è tornata alla normalità e che in certi paesi e aree del mondo siamo ancora lontani dall’avere il controllo della situazione. Come si sta organizzando e adattando il mondo delle agenzie di modelle a questa nuova (speriamo temporanea) situazione?
Si lavora con i locali e con i paesi vicini, che ancora possono spostarsi all’interno della comunità europea. La velocità di ripresa varierà in base alla geografia ed è ancora presto per parlarne.

A quando il tuo prossimo viaggio di scouting, e dove?
Il mio prossimo viaggio di scouting già confermato sarà a Marzo in Sud Africa, condizioni permettendo.

Ringraziamo Alessandro Piano – Head of Scouting
ICAN Model Management
Instagram @alex_scouting

In collaborazione con ADVERSUS

NOVITÀ SU MARGHERITA