FENDI Couture Autunno/Inverno 2021 2022

Le sovrapposizioni temporali sono espresse più direttamente all’interno di pezzi che rianimano abiti antichi, le loro pellicce e i tessuti scansionati e ripresi come jacquard di seta spettrali…

FENDI COUTURE AUTUNNO INVERNO 2021
FENDI COUTURE AUTUNNO INVERNO 2021

Se il debutto Couture di Kim Jones ha tracciato il suo passaggio dall’Inghilterra a Roma, l’Autunno/Inverno 2021 lo vede stabilirsi nella Città Eterna, dove la poetica del regista romano Pier Paolo Pasolini presenta una lente attraverso cui esplorare la capitale. “Roma è una città affascinante perché ha così tanti passati – e sono stato attratto da Pasolini perché sono sempre stato ispirato dalla sua visione del mondo”, spiega Jones. “È una sorta di estraneo nella storia romana, ma la cui voce rimane costante”.

FENDI COUTURE AUTUNNO INVERNO 2021
FENDI COUTURE AUTUNNO INVERNO 2021

La prospettiva di Pasolini sulla realtà si riflette e si rifrange ovunque, con capitoli della storia di Roma intrecciati e affrontati in un contesto contemporaneo. In una collezione dove nulla è come sembra, dove forme e tessuti introducono infinite illusioni, il regista Luca Guadagnino inquadra lo spettacolo attraverso la propria comprensione di Pasolini. “Ho ammirato a lungo il lavoro di Luca – ed è uno che, come Pasolini, tocca argomenti che sono rilevanti per il momento”, afferma Jones. “Quando uno storico scruta la storia, lo fa direttamente”, spiega Guadagnino. “Ma quando un maestro cineasta e poeta come Pasolini guarda negli occhi la storia, il suo sguardo è sublimatore. Attraverso di essa la storia diventa un urgente e delicato possesso dell’adesso… il passato entra nel presente e respira la nostra aria”.

FENDI COUTURE AUTUNNO INVERNO 2021
FENDI COUTURE AUTUNNO INVERNO 2021
FENDI COUTURE AUTUNNO INVERNO 2021
FENDI COUTURE AUTUNNO INVERNO 2021
FENDI COUTURE AUTUNNO INVERNO 2021
FENDI COUTURE AUTUNNO INVERNO 2021
FENDI COUTURE AUTUNNO INVERNO 2021
FENDI COUTURE AUTUNNO INVERNO 2021
FENDI COUTURE AUTUNNO INVERNO 2021
FENDI COUTURE AUTUNNO INVERNO 2021

Le sovrapposizioni temporali sono espresse più direttamente all’interno di pezzi che rianimano abiti antichi, le loro pellicce e i tessuti scansionati e ripresi come jacquard di seta spettrali. Incastonati con ricami Cornely e perline di cristallo, individuano una trasfigurazione poetica del passato nel presente. Altrove, la vita si respira nelle statue romane che circondano il Palazzo FENDI, i loro drappeggi in marmo ora espressi attraverso sete trompe l’oeil e gli archi che abitano adattati ai tacchi delle scarpe. La forza delle loro silhouette si traduce in delicati mini abiti in pizzo, dove le classiche volute sono evocate attraverso intricati ricami.

Il fascino immortale della pietra italiana, ei metodi della sua manipolazione, appare come una presunzione costante. Gli intarsi in pietra dura diventano intarsi in morbida pelle; pieghe di pelle pressata che catturano lo spirito illusorio delle sculture di Bernini. Realizzati in marmo italiano, i gioielli intagliati a mano si increspano con il movimento, come se fossero congelati nel tempo. I mosaici di madreperla sono stratificati su abiti in tulle, borse e scarpe, mentre un maglione è realizzato in agnello persiano.

Il crocevia culturale dell’Antica Roma si riflette attraverso un cast diversificato, che comprende modelli di tutte le età. “All’epoca era il centro del mondo”, afferma Jones. “Volevo includere tutte le persone che l’avrebbero abitato allora, così come adesso”. Lo spirito di FENDI, di guardare al passato di questa città proiettandolo verso il futuro, viene rivitalizzato ancora una volta.

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi Margherita.net ai tuoi preferiti! :-)

Leggi ADVERSUS, tendenze moda uomo, tagli di capelli e modelle

Tagli di capelli e cura del corpo uomo 2022. Le nuove tendenze moda uomo 2022 su ADVERSUS. FAI CLICK QUI!

L'OROSCOPO DEL MESE DI MARGHERITA.NET
Ariete
Toro
Gemelli
Cancro
Leone
Vergine
Bilancia
Scorpione
Sagittario
Capricorno
Acquario
Pesci

LINKS SPONSORIZZATI
NOVITÀ SU MARGHERITA