Gli spaghetti cacio e pepe

Una ricetta semplicissima ma non facilissima, tradizionale e squisita. Gli spaghetti cacio e pepe fanno parte della tradizione culinaria italiana, ma non tutti sono in grado di prepararli

Gli spaghetti cacio e pepe
Gli spaghetti cacio e pepe

Una ricetta semplicissima ma non facilissima, tradizionale e squisita. Gli spaghetti cacio e pepe fanno parte della tradizione culinaria italiana, ma non tutti sono in grado di prepararli. E se sapete destreggiarvi tra le pentole potrete anche riuscirci senza versare nemmeno un filo di olio di oliva.

Ingredienti per due persone

  • 200 gr di spaghetti grossi
  • 100 gr di pecorino romano grattugiato
  • Pepe
  • Sale

Preparazione

Intanto portate a ebollizione una pentola d’acqua in cui avrete messo meno acqua di quanta si usa solitamente per cuocere gli spaghetti, diciamo la metà del normale.

Quando l’acqua inizia a bollire salatela, senza esagerare con il sale sia perché avrete meno acqua del solito, sia perché il pecorino romano è un formaggio piuttosto salato di suo.

In una padella mettete a tostare a fuoco medio una abbondante dose di pepe nero tagliato grosso (per chi ama avere delle indicazioni precise direi un cucchiaio da minestra raso)

Buttate la pasta e dopo averla buttata prendete un mestolo dell’acqua di cottura e versatelo nella padella con il pepe (che avrete fatto attenzione a non far bruciare…) e mescolate bene acqua e pepe, lasciandoli sul fuoco.

In una terrina contenente 50 gr di pecorino romano versate un mestolo di acqua di bollitura (intanto gli spaghetti saranno già quasi a metà cottura) e mescolate molto energicamente per ottenere una crema bianca.

A questo punto, quando gli spaghetti saranno quasi al dente, scolateli (senza buttare via l’acqua di cottura) e buttateli nella padella in cui avete tostato il pepe. Mescolate energicamente, ed aggiungete la crema di formaggio che avete appena preparato.

Aggiungete anche un mestolo di acqua di bollitura e fate completare la cottura degli spaghetti nella padella, nel frattempo l’acqua evaporerà lasciando gli spaghetti in una crema densa ma non troppo.

Quando gli spaghetti sono al dente spegnete il fuoco, e aggiungete i restanti 50 gr di pecorino romano, mescolate bene, e servite nei piatti.

Una spolverata di pepe nero macinato, e mangiare subito altrimenti si incollano. Questi spaghetti vanno cotti e mangiati immediatamente.

Margherita.net

NOVITÀ SU MARGHERITA