Mrs Maisel is back!

Nella seconda stagione, appena uscita, la ritroviamo alle prese con mille problemi e una carriera che sembra poter decollare. Lei sempre perfetta, truccata e pettinata…

Marvelous Mrs Maisel, foto tratta da amazon prime
Marvelous Mrs Maisel, foto tratta da amazon prime

Un viaggio indietro nel tempo, fino agli anni 50, in una New York scintillante, allegra e ammettiamolo, spudoratamente finta. Questa è Marvelous Mrs Maisel, in cui i colori, le stoffe, gli arredi sono esageratamente amplificati per il set, ambientato nell’Upper West Side e nel West Village anni 50.

Midge, la protagonista, appartiene a una ricca famiglia ebrea, sposata e con due bambini piccoli, che ad un certo punto lascia il marito per intraprendere la sua carriera di comedian. L’avevamo lasciata così alla fine della prima stagione su amazon prime.

Nella seconda stagione, appena uscita, la ritroviamo alle prese con mille problemi e una carriera che sembra poter decollare. Lei sempre perfetta, truccata e pettinata, due figli accuditi da tata e nonni (che invidia), saltella dal lavoro al grande magazzino Altman di giorno, ai palcoscenici dei club dove si esibisce la sera. Tutto molto improbabile, tutto molto musical e proprio quello che vci vuole per uscire dal grigiore della vita quotidiana.

Amy Sherman Palladino e consorte hanno fatto centro lo scorso anno presentando Mrs Maisel, un personaggio che dice: ‘Perché le donne devono fingere di essere quello che non sono?’, e da lì la ricerca della sua voce attraverso i monologhi spassosissimi nei club del Village. Deliziosa anche la seconda stagione, che sto centellinando per non consumarla subito!

Costanza per Margherita.net

NOVITÀ SU MARGHERITA