Il grande bluff: il poker come lezione di vita, di Maria Konnikova

Qual è il nostro reale controllo sul mondo che ci circonda, sulle scelte che compiamo e – in definitiva – sul nostro destino? Qual è il confine tra merito e fortuna? Quando conviene perseverare in una scelta, e quando…

Il grande bluff: il poker come lezione di vita, di Maria Konnikova
Il grande bluff: il poker come lezione di vita, di Maria Konnikova

Qual è il nostro reale controllo sul mondo che ci circonda, sulle scelte che compiamo e – in definitiva – sul nostro destino? Qual è il confine tra merito e fortuna? Quando conviene perseverare in una scelta, e quando invece rinunciare? Queste sono le domande che Maria Konnikova, psicologa e scrittrice, si pone in un momento difficile della sua vita. Le risposte le trova nel gioco del poker, dove caso e controllo si equilibrano, e dove è possibile mettere in pratica i processi decisionali, la gestione delle emozioni, la concentrazione, la capacità di comprendere sé stessi e gli altri. In tre anni, con l’aiuto del campione Erik Seidel, Maria Konnikova passa – attraverso fortune alterne – dall’essere una dilettante assoluta ai tornei online, fino a partecipare al campionato del mondo. Una storia eccitante e fuori dagli schemi, inserita in un racconto di formazione in cui lei stessa è il personaggio. Iniziato come un’indagine sulla possibilità di affrontare la fortuna – o la sfortuna – mantenendo il controllo, nonostante l’alternarsi delle carte, l’esperimento si trasforma in un nuovo approccio alla vita e, dentro e fuori dal gioco, una superficiale sicurezza rischia di rivelarsi il più grande dei bluff.

Maria Konnikova
Il grande bluff

Ponte alle Grazie
Collana: SAGGI
Pagine: 348
Prezzo: 19.50 €
ISBN: 9788833317045

PAROLA ALL’AUTRICE

«Questo libro non parla di come giocare a poker, ma di come giocare il gioco della vita».

«Ciò che offrirò nel libro è una comprensione del processo decisionale lontano dal tavolo da poker: dalla gestione delle emozioni alla capacità di leggere le persone, dalla riduzione delle perdite alla massimizzazione dei guadagni, dalla possibilità di prepararsi psicologicamente a interpretare la miglior versione di se stessi, così da essere in grado di ingannare con un bluff non solo gli altri ma anche se stessi. Il fatto è che il poker, a differenza di ogni altro gioco, rispecchia la vita. Non è pura fortuna come la ruota della roulette né ha l’eleganza matematica e le informazioni perfette che caratterizzano gli scacchi. Come il mondo in cui viviamo, rappresenta un’unione inestricabile di caso e controllo».

Maria Konnikova è laureata a Harvard e ha ottenuto il dottorato di ricerca in Psicologia alla Columbia University. È una delle voci più importanti della comunità scientifico-letteraria americana e si interessa in modo particolare alle connessioni tra letteratura e scienza. Columnist di Scientific American, i suoi scritti sono apparsi su The Atlantic, Slate, The Paris Review, The Observer, Scientific American MIND. Con Ponte alle Grazie ha pubblicato nel 2013 Mastermind, i cui diritti sono stati venduti in oltre dieci Paesi.

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi Margherita.net ai tuoi preferiti! :-)

Leggi ADVERSUS, tendenze moda uomo, tagli di capelli e modelle

Tagli di capelli e cura del corpo uomo 2022. Le nuove tendenze moda uomo 2022 su ADVERSUS. FAI CLICK QUI!

L'OROSCOPO DEL MESE DI MARGHERITA.NET
Ariete
Toro
Gemelli
Cancro
Leone
Vergine
Bilancia
Scorpione
Sagittario
Capricorno
Acquario
Pesci

LINKS SPONSORIZZATI
NOVITÀ SU MARGHERITA