Curare la pelle per combattere i danni dell’abbronzatura a tutti i costi

Le “lentigo solari”, cioè le antipatiche macchiette che possono comparire più facilmente sul viso, decolletè e dorso delle mani, sono “accumuli di pigmento” che in effetti una volta comparse…

Curare la pelle per riparare ai danni dell’abbronzatura a tutti i costi
Curare la pelle per riparare ai danni dell’abbronzatura a tutti i costi

Il sole fa bene, se preso nelle giuste dosi. Ma il sole non è uno dei migliori amici della pelle. Finite le vacanze, l’abbronzatura inizia ad attenuarsi, ma gli eventuali danni causati dal sole dell’estate rimangono. Quali sono gli effetti nocivi delle radiazioni solari sulla nostra pelle, dal punto di vista estetico e tralasciando per una volta di parlare dei gravi problemi che può causare il sole e che tutti noi conosciamo, o dovremmo conoscere? Lo chiediamo alla Dott.ssa Emanuela Gibelli, Specialista in dermatologia e venereologia a Milano.

Cosa succede alla pelle quando viene esposta al sole, magari senza preparare la pelle con una adeguata protezione?

L’abbronzatura sappiamo essere una vera e propria difesa che il nostro organismo adotta contro i raggi ultravioletti (RUV). Questi ultimi infatti stimolano i melanociti a produrre la melanina, pigmento che funziona come un filtro protettivo. Tale protezione naturale, che peraltro subentra solo dopo qualche giorno dall’esposizione, non è però sufficiente ad evitare i danni che la nostra pelle subisce.

Ma vediamo allora quali sono questi effetti nocivi causati dai RUV, ricordando che comunque tutti i danni subiti dalle cellule della pelle si accumulano nel corso degli anni, come se avessero una memoria di ciò che è successo nel passato. Questo è il motivo per cui più si invecchia e più le conseguenze di una fotoesposizione non attenta e non sufficientemente protetta si rendono evidenti.

Un effetto immediato ad una esposizione senza creme protettive adeguate sono le cosiddette “scottature”. In questo caso, dopo un iniziale arrossamento che può associarsi a vescicole e dolore, segue una desquamazione più o meno abbondante che lascia una cute rosea e molto sensibile.

Gli effetti dannosi ritardati sono invece quelli che caratterizzano nel tempo il “fotoaging” o “fotoinvecchiamento”, processo che varia a seconda del tipo di pelle, età, utilizzo di fotoprotezioni e tempo di esposizione. La pelle si disidrata, diventa più secca e ispessita, perde gradualmente di elasticità e tono, compaiono rughette che diventano sempre più marcate. Si possono inoltre formare le “lentigo solari”, macchiette marroncini particolarmente evidenti su viso, decolletè e mani, e specialmente sul viso si possono osservare capillari dilatati, le cosiddette teleangectasie.

Le creme idratanti, tonificanti, servono effettivamente a restituire alla pelle quanto perso a causa di una eccessiva esposizione al sole? E anche se servono solo in parte, quali ingredienti dovrebbero contenere per essere considerate utili?

Dopo essere stati al sole, anche se abbiamo utilizzato i giusti schermi, dobbiamo sempre intervenire per rimediare agli insulti creati dai RUV, dal vento, dal sale. Dopo esserci detersi accuratamente con prodotti delicati, si applicano le creme “doposole”. Queste hanno il compito di idratare, lenire e riparare la pelle. Moltissimi sono i prodotti in commercio formulati come spray, latti, creme, balsami e la scelta naturalmente si farà in funzione del tipo di pelle.

Tra i principi attivi più utilizzati ricordiamo l’acido ialuronico, idratante per eccellenza, la Vitamina E, che oltre alla capacità riparativa è un ottimo antiossidante con attività antiaging, l’Aloe, con proprietà lenitive e rinfrescanti, il Burro di Karitè, emolliente e lenitivo, olio di Jojoba, emolliente e antiossidante, il bisabololo, estratto dalla camomilla con attività lenitive e decongestionanti.

Le macchie della pelle, sul dorso delle mani, sul decolleté, sulla fronte. Prevenire è meglio che curare si dice, ma una volta che sono comparse cosa si può fare. Se si può ancora fare qualcosa, per farle sparire?

Le “lentigo solari”, cioè le antipatiche macchiette che possono comparire più facilmente sul viso, decolletè e dorso delle mani, sono “accumuli di pigmento” che in effetti una volta comparse difficilmente scompaiono spontaneamente.

Possono aiutare creme presenti in commercio contenenti principi attivi depigmentanti oppure formulazioni galeniche, ossia preparate dal farmacista con sostanze assemblate in modo specifico per il tipo di macchia, sede e tipo di pelle.  Spesso però con tali rimedi non se ne ha una scomparsa completa. Un’azione molto efficace è data da un particolare laser  che ha come bersaglio il pigmento delle lentigo solari. Questa metodica, sicuramente molto valida, comporta però la necessità di essere effettuata in un periodo in cui per parecchio tempo non ci esponga al sole (quindi preferibilmente in inverno), ricordando comunque l’utilizzo di schermi molto alti.

Integratori alimentari e aspetto della pelle (e dei capelli). Serve ‘nutrire’ la nostra pelle con qualche integratore specifico che può aiutare a restituire elasticità alla pelle? In questo caso quali sono i tipi di integratori che può consigliare alle nostre lettrici?

Gli integratori alimentari servono appunto a “integrare” ciò che il nostro organismo non riesce a produrre a sufficienza o non riesce ad assorbire in modo adeguato. In commercio ci sono moltissimi integratori utili per migliorare l’idratazione, stimolare la formazione di collagene, proteggere le nostre cellule dai danni dei RUV, e altri ancora per migliorare l’attività del bulbo pilifero e per rinforzare le unghie. Ormai sono sempre più specifici e formulati con grande attenzione. Se scelti in modo oculato permettono ottimi risultati, specialmente se consigliati da chi conosce esattamente i componenti.

Alcuni integratori dovrebbero essere assunti già all’inizio dell’estate, non per forza associati ai giorni di vacanza ma proseguiti per tutto il periodo estivo proprio perché capaci di ridurre alcuni danni fatti dai RUV alle nostre cellule. Questi prodotti contengono infatti molti antiossidanti e vitamine capaci quindi di agire anche e soprattutto sul fotoinvecchiamento.

Molto richiesti sono i prodotti che stimolano la produzione di collagene e che quindi aiutano a rallentare il processo di invecchiamento cutaneo. I principi attivi sono peptidi di collagene, associati di solito ad acido ialuronico, vitamine e minerali. Anche il silicio organico, oligoelemento essenziale per la sintesi di collagene, è molto utile non solo per la sintesi di collagene ed elastina, ma anche per migliorare il trofismo deli capelli, unghie e articolazioni.

C’è sempre una volta in cui ci si rende conto di aver esagerato con il sole, la pelle mostra per la prima volta segni di ‘cedimento’. Quali sono i consigli che può dare a chi – finite le vacanze – si rende conto di non aver fatto il bene della propria pelle, oltre a quello di fare maggior attenzione la prossima volta?

Al ritorno delle vacanze, quando il bel colorito dell’abbronzatura gradualmente ci abbandona, la pelle ci appare più disidratata, ispessita, opaca e compare qualche rughetta in più. Ci sembra che qualsiasi crema si applichi non riesca a dare risultati.  Dobbiamo quindi rimediare aiutandola a rivitalizzarsi, innanzitutto facendo delicati peeling o scrub domiciliari per rimuovere gli strati più superficiali e permettere così alle creme idratanti e ristrutturanti di penetrare. Un piccolo trucco per evitare che la pelle del corpo si secchi eccessivamente è utilizzare un olio su tutto il corpo prima di entrare sotto la doccia. Questo permetterà alla nostra pelle di rimanere morbida in quanto il film protettivo creato dall’olio eviterà la disidratazione. Per il viso applicare inoltre maschere idratanti almeno 2 volte alla settimana. Tra i componenti molto efficaci per reidratare e far tornare luminosità alla pelle del viso ricordiamo oltre all’immancabile acido ialuronico, la vitamina C, sottoforma di sieri o creme, un antiossidante potentissimo, particolarmente utile a combattere l’invecchiamento cutaneo provocato dall’esposizione solare.

Ringraziamo la Dott.ssa Emanuela Gibelli
Specialista in dermatologia e venereologia a Milano
http://www.emanuelagibellidermatologo.it/

Margherita.net

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi Margherita.net ai tuoi preferiti! :-)

Leggi ADVERSUS, tendenze moda uomo, tagli di capelli e modelle

Tagli di capelli e cura del corpo uomo 2022. Le nuove tendenze moda uomo 2022 su ADVERSUS. FAI CLICK QUI!

L'OROSCOPO DEL MESE DI MARGHERITA.NET
Ariete
Toro
Gemelli
Cancro
Leone
Vergine
Bilancia
Scorpione
Sagittario
Capricorno
Acquario
Pesci

LINKS SPONSORIZZATI
NOVITÀ SU MARGHERITA