Il riso integrale. Perché fa bene, e perché tutte dovremmo inserirlo nella nostra dieta

Sono sempre più numerose le persone che hanno abbandonato la pasta e il riso, per motivi di salute, o semplicemente perché si sono rese conto che meno pasta e meno riso si mangia, più si torna in forma.

Il riso integrale. Perché fa bene, e perché tutte dovremmo inserirlo nella nostra dieta
Il riso integrale. Perché fa bene, e perché tutte dovremmo inserirlo nella nostra dieta

Sono sempre più numerose le persone che hanno abbandonato la pasta e il riso, per motivi di salute, o semplicemente perché si sono rese conto che meno pasta e meno riso si mangia, più si torna in forma. Ma forse quella di abbandonare pasta e riso è una soluzione un po’ drastica, anche perché il nostro organismo ha comunque bisogno di carboidrati per funzionare normalmente. Drastica come soluzione anche perché spesso basta solo modificare leggermente le abitudini alimentari – e non stravolgerle – per sentirsi meglio. Come nel caso del riso, di cui parleremo oggi.

Il riso come lo intendiamo comunemente quando ne parliamo, è quello bianco. Chicchi di riso bianchi. Pensate ad un piatto di riso con la salsa di pomodoro, e probabilmente penserete ad un piatto con riso bianco e il pomodoro sopra.

Ecco il punto. Il riso non è naturalmente bianco, il riso bianco è un riso che è stato derubato di tutto quello che lo rende nutriente e sano. Il riso bianco è principalmente una fonte di carboidrati, che causano un aumento della glicemia, conseguente rilascio di insulina nel sangue in risposta all’innalzamento della glicemia, e che infine vengono in gran parte immagazzinati sotto forma di… grasso. Non proprio quello che vogliamo.

Il riso integrale (e la pasta integrale in buona parte) segue un percorso diverso. Integrale significa proprio che il ‘chicco di riso’ è integro, così come la natura lo ha creato. Molto ricco di fibre, vitamine e minerali, ha un cosiddetto indice glicemico più basso e pertanto tutto quello che abbiamo detto sopra in merito al rilascio di insulina e conseguente deposito sotto forma di grasso vale in misura molto minore.

Il riso integrale è anche un ottimo antiossidante, soprattutto certe varietà, e per questo molto importante in chiave anti invecchiamento. Essendo una buona fonte di vitamine, minerali e antiossidanti è un ottimo alimento anche per chi vuole proteggere la salute del cuore.

Ottimo anche per chi vuole perdere peso, aiuta a raggiungere il senso di sazietà, e fornisce quantità di fibre alimentari molto importanti anche per la regolarità intestinale. Rispetto al riso bianco, il riso integrale aiuta a ridurre l’assorbimento delle calorie, e addirittura ne favorisce il consumo.

Infine il basso indice glicemico, e il suo provato effetto benefico sulla flora batterica intestinae, fanno del riso integrale un alimento molto importante nella dieta di chi soffre di diabete.

Infine, questo lo aggiungiamo noi, il riso integrale è infinitamente più gustoso, basta un filo di olio di oliva a crudo, ed una spolveratine di parmigiano per essere servito – e gustato.

Margherita.net

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi Margherita.net ai tuoi preferiti! :-)

Leggi ADVERSUS, tendenze moda uomo, tagli di capelli e modelle

Tagli di capelli e cura del corpo uomo 2022. Le nuove tendenze moda uomo 2022 su ADVERSUS. FAI CLICK QUI!

L'OROSCOPO DEL MESE DI MARGHERITA.NET
Ariete
Toro
Gemelli
Cancro
Leone
Vergine
Bilancia
Scorpione
Sagittario
Capricorno
Acquario
Pesci

LINKS SPONSORIZZATI
NOVITÀ SU MARGHERITA