Consigli per la cura della pelle del viso

Consigli per la cura della pelle del viso
Consigli per la cura della pelle del viso

Chiedete ai make-up artist quale parte del viso enfatizzare quest’estate e vi diranno: ‘ La pelle‘. Con i prodotti skin care avanzati, il prodotto di make-up di oggi e la conoscenza sull’ invecchiamento precoce della pelle di cui disponiamo attualmente, una ‘pelle da catwalk’ è alla portata di tutte noi.

Dieci consigli per una pelle da catwalk
Ecco dieci consigli, dieci suggerimenti per mantenere la freschezza e l’elasticità della nostra pelle. Consigli di bellezza direttamente dai make-up artist professionisti delle sfilate di moda, dai dermatologi, dagli esperti di bellezza. Se non lo sanno loro…

1. Protette al sole Quando il sole dopo il lungo inverno, si fa finalmente vedere, siamo – nel nostro entusiasmo – spesso tentate di esporci ai raggi caldi senza proteggere la pelle. Errore! La pelle va sempre protetta per evitare danni a volte irrecuperabili.

2. Via libera agli anti-ossidanti Tagliate in due una mela e lasciatela all’aria aperta. Al contatto con l’aria la superficie della mela diventerà presto marrone. Ovviamente non funziona proprio così con il nostro corpo ma illustra a grande linee il processo di invecchiamento del nostro corpo (che nessuno è ancora riuscito a fermare). L’unica cosa che si può fare è rallentarlo, o meglio impedire che questo processo acceleri. E qui entrano i gioco gli anti-ossidanti, capaci – secondo le ricerche – di rallentare i processi di ossidazione.

Frutta e verdure sono buone fonti di anti-ossidanti. Scegliete anche la vostra crema a base di anti-ossidanti. Esempi di anti-ossidanti sono la vitamina C, la vitamina E ma anche il té verde o il coenzima Q10.

3. Scrub e esfolianti Ormai tutti (sì, anche gli uomini) sanno che le cellule morte che si accumulano sulla superficie della pelle vanno rimosse con degli scrub (non aggressivi). Sono prodotti che contengono piccoli granuli che ‘grattano’ via i residui che si accumulano sulla pelle. Fate perciò regolarmente uno scrub.

Sono sempre più usati anche i peeling cimici a base di acidi (come l’acido glicolico o l’acido salicilico). Hanno una funzione esfoliante che va ben oltre quella dello scrub tradizionale. Il peeling chimico rimuove proprio gli stati danneggiati della pelle, levigandola e attenuando anche le rughe non profonde.

4. Mai a letto senza rimuovere il make-up ‘When I wake up in my make-up…’ Semplicemente non dovrebbe succedere, perché la pulizia del viso è fondamentale per una bella pelle. Utilizzate sempre prodotti non aggressivi e evitate lozioni che contengono alcool.

5. Creme idratanti Le creme idratante migliorano l’aspetto delle pelle. Formano una buona base per il make-up. Applicate la crema, fatela assorbire e togliete l’eccesso con un fazzolettino.

6. Utilizzate un primer Uno dei segreti più interessanti rubati ai make-up artist nel backstage delle sfilate è il primer. Un prodotto (talvolta anche a base di silicone) che viene usato prima dell’applicazione del fondotinta (da paragonare con il primer che viene usato prima di colorare il legno). Un primer dona alla pelle un aspetto levigato e camuffa le imperfezioni.

7. Usate un fondotinta Vi è ancora una certa quale resistenza nei confronti del fondotinta che viene spesso associato a delle sostanze che soffocano la pelle, riempiendo i pori con della ‘sporcizia’. Forse questo valeva una volta ma i fondotinta di oggi sono molto sofisticati, e oltre ad avere un aspetto cosmetico, nutrono e addirittura proteggano la pelle (specie se contiene un filtro anti-solare). Tanti fondotinta hanno poi un effetto completamente naturale. Rendono la pelle uniforme e camuffano le imperfezioni. Sono bellissimi anche i prodotti con ‘effetti speciali’: mat, satinati, luminosi, iridescenti…

8. Un po’ di cipria per la zona T Ci sono parti del viso che assumono più facilmente un aspetto lucido rispetto ad altre. Parliamo di naso, fronte e mento. Sono zone dove la pelle è spesso più grassa. Per evitare l’effetto lucido (da non confondere con quello luminoso) che viene considerato ‘anti-estetico’, utilizzate una cipria leggera per la zona T.

9. Andateci piano con il correttore! Il correttore serve per camuffare brufoli e imperfezioni ma usato in quantità eccessive non fa altro che accentuarle. È perciò importante utilizzare la minima quantità necessaria. Picchiettate il prodotto con un pennellino sulle imperfezioni. Potete anche mescolare il correttore con il fondotinta per avere un colore più uniforme e una texture più simile al resto del viso.

10. Non esitate a consultare il medico di casa o un dermatologo Se la pelle presenta dei problemi, non esitate a consultare il medico. Tanti problemi della pelle si possono risolvere con la crema giusta o con un trattamento indicato. Talvolta può già aiutare un semplice consiglio per risolvere il problema.

Charlotte Mesman per Margherita.net

NOVITÀ SU MARGHERITA