Le diete anti aging. Superfood, diete, gli alimenti da evitare e quelli da non farsi mai mancare

Non esiste una pillola magica per ringiovanire, purtroppo. Ma un corretto regime alimentare e la giusta scelta di alimenti (soprattutto quelli da evitare) e integratori può avere effetti miracolosi. Non solo sulla nostra pelle.

Le diete anti aging. Superfood, diete, Gli alimenti da evitare e quelli da non farsi mai mancare
Le diete anti aging. Superfood, diete, gli alimenti da evitare e quelli da non farsi mai mancare

Ci abbiamo provato tutti, prima o poi, a comprare qualche boccetta di integratori e vitamine perché ne avevamo sentito descrivere gli effetti miracolosi contro l’invecchiamento. O magari ad inserire qualche alimento dal nome esotico difficile da trovare, e forse per questo ancora più attraente, convinti di poter riportare indietro le lancette del tempo.

Salvo poi lasciar perdere. Nulla di male, ci siamo passati tutti, e non saremo gli ultimi a farlo.

Combattere l’invecchiamento. Una missione (quasi impossibile)

Quando si parla di combattere l’invecchiamento pensiamo subito all’invecchiamento della pelle, il nostro biglietto da visita, purtroppo anche la parte del nostro corpo che più risente del passare degli anni. Perdita di elasticità, rughe, macchie scure, sono solo alcuni dei segnali del tempo che passa, e che lascia i suoi segni sul nostro corpo.

Eppure l’invecchiamento è un processo molto più complesso che riguarda tutti i nostri organi, compreso il cervello. Combattere l’invecchiamento, anche attraverso un regime alimentare corretto, è molto importante e anche se sappiamo che alla fine sarà il tempo a vincere, possiamo sicuramente rallentarne gli effetti.

Passato il tempo delle mode effimere, della pillola miracolosa, dell’estratto di radice esotica che risolve tutti i problemi, siamo adesso forse arrivati alla fase della maturità per quanto riguarda la lotta all’invecchiamento.

E così se è vero che certi cosiddetti ‘superfoods’ hanno davvero effetti importanti, diventa altresì fondamentale che questi facciano parte integrante di un regime alimentare adeguato. E soprattutto che questo regime alimentare escluda determinati alimenti o classi di alimenti, ormai riconosciuti come potenzialmente dannosi, a lungo andare.

Tutti abbiamo sentito parlare dei benefici della dieta mediterranea, ormai riconosciuta come una delle migliori a livello mondiale. Forse non tutti abbiamo sentito parlare della dieta DASH (Dietary Approaches to Stop Hypertension) che altro non è che una serie di indicazioni alimentari rivolte a proteggere dai pericoli dell’ipertensione, un killer silenzioso che in molti casi si può controllare semplicemente con un’alimentazione corretta.

Ulteriore ‘evoluzione’ di queste due diete che nessuno oggi mette più in discussione, è la dieta MIND che fa un passo in avanti, e promette di proteggere anche il cervello dall’invecchiamento, soprattutto in quei soggetti che hanno precedenti familiari che riguardano problemi di invecchiamento cerebrale precoce.

Da queste tre diete, essenzialmente, è possibile ricavare una serie di consigli e indicazioni importantissime per contrastare il processo di invecchiamento, non solo della pelle, non solo delle nostre funzioni cognitive, ma – come direbbero gli inglesi – all round. Ecco cosa possiamo prendere dalle indicazioni che dieta mediterranea, DASH e MIND ci forniscono.

I cibi che non dovrebbero mai mancare dalla nostra tavola sono:

  • Verdure a foglia larga (kale e spinaci – almeno una volta al giorno) e verdure in generale
  • Frutti di bosco, almeno due volte la settimana
  • Noci, quasi ogni giorno
  • Olio di oliva (sempre quando dovete condire o cucinare)
  • Cereali integrali (anche più volte al giorno)
  • Pesce e frutti di mare almeno una volta la settimana. Non abbiate paura dei pesci considerati grassi come salmone, sardine, aringhe. Anzi, cercate di privilegiarli.
  • Fagioli, almeno tre volte la settimana
  • Carni bianche, pollo, due volte la settimana

Ma adesso veniamo alla parte più importante, i cibi che vanno evitati, se vogliamo proteggere il nostro corpo e le nostre funzioni cognitive.

  • Burro e margarina
  • Formaggi
  • Carni rosse
  • Cibi fritti, di ogni tipo
  • Dolci e gelati

Seguendo queste semplici indicazioni assicureremo al nostro organismo adeguate quantità di sostanze fondamentali per combattere l’invecchiamento e mantenersi sani. Una dieta strutturata in questo modo fornirà vitamina E, folati, acidi grassi Omega-3, carotenoidi e flavonoidi nelle quantità adeguate alle necessità del nostro organismo.

Numerose ricerche non hanno solo dimostrato l’importanza di assumere regolarmente determinati alimenti e di evitarne altri, ma si sono addirittura spinte a calcolare di quanto possiamo rallentare efficacemente il processo di invecchiamento cerebrale, e cioè di ben 7 anni. Inoltre questo regime alimentare ha dimostrato di contrastare molto efficacemente il decadimento cognitivo legato all’invecchiamento, anche per quanto riguarda malattie molto serie come Alzheimer e demenza senile.

E la pelle? E la nostra bellezza?

E la pelle? E la nostra bellezza? Chiederete. Se ci fate caso, nelle indicazioni fornite più sopra sono elencati esattamente quegli alimenti che da anni ormai i dermatologi indicano come ‘amici della pelle, dei capelli e delle unghie’. Seguendo questa dieta quindi non solo faremo un favore al nostro organismo e al nostro cervello (forse la cosa più importante, cosa ne dite?) ma anche alla nostra pelle e ai nostri capelli. Quella che qualcuno chiamerebbe una ‘win-win situation’.

Margherita.net

Leggi ADVERSUS, tendenze moda uomo, tagli di capelli e modelle

Tagli di capelli e cura del corpo uomo 2022. Le nuove tendenze moda uomo 2022 su ADVERSUS. FAI CLICK QUI!

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi Margherita.net ai tuoi preferiti! :-)

 
NOVITÀ SU MARGHERITA