A letto con l’ ex

Non lo vedevi da anni, ma non lo avevi mai mai dimenticato. Poi, un giorno, vi siete incontrati. Un uragano di sensazioni, di ricordi, di sentimenti si è insinuato nel tuo corpo, nei tuoi pensieri. Lo avete fatto. È stato bellissimo, sembrava che non fosse passato nemmeno un giorno da quando vi siete lasciati. Vi conoscevate a memoria. E adesso? Tu stai vivendo un’altra storia, lui anche. I sensi di colpa, i sogni che riaffiorano, i desideri inconfessabili di mollare tutto e tornare con lui. Ma se non funzionasse di nuovo? Potresti permettertelo?

Sono storie che capitano, spesso. Molto più spesso di quanto si pensi. Il sesso con l’ex è una specie di tuffo nel passato, un riaffiorare di sensazioni legate a momenti che risiedono nel nostro inconscio e che solo la sua voce, il suo profumo, la sua vicinanza possono far rivivere. Come comportarsi in questi casi? Quando non è ancora successo ma la tentazione è forte. O magari quando è ormai successo e state per mandare all’aria la vostra storia attuale.

Ecco alcuni buoni motivi per cedere alla tentazione. E altrettanti per resistere. L’estate è alle porte, le stesse spiagge, le stesse compagnie. L’ex è dietro l’angolo. Siate preparate…

Lasciatevi andare…

  1. Vi conosce già. Sa cosa vi piace e non mancherà di soddisfarvi. Darà il massimo per fare colpo su di voi.
  2. Odiate la sua partner attuale. È stata lei a portarvelo via. Adesso le renderete pan per focaccia. La vendetta è un piacere che va gustato a freddo…
  3. Chissà le amiche che gelose. Era sempre stato il bocconcino più ambito. Da quando vi siete lasciati ci hanno fatto tutte un pensierino ma nessuna ha avuto successo. Adesso tocca di nuovo a voi, e sapete che non vi resisterà :-)
  4. In fin dei conti non avete mai smesso di pensarlo. E poi non è un vero e proprio tradimento, quello con l’ex.
  5. Potete usare la situazione, magari senza andare fino in fondo, per fare ingelosire il vostro partner attuale. Così capirà che deve darsi da fare per tenervi strette!

Tenete duro. Resistete!

  1. Lo amavate davvero? Lo amate ancora? E allora perchè l’altra volta è andata codsì male? Provate a spogliare i ricordi dal loro alone dorato e pensateci. Un motivo, forse molti, ci sarà pur stato.
  2. Chi vi dice che sia cambiato? O che siate cambiate voi? Se non potevate accettarlo allora perchè dovrebbe essere diverso oggi?
  3. Il sesso è stato fantastico. Dopo anni vi siete ritrovati immediatamente. Vi conoscevate e lo si è visto. Ma il sesso è proprio tutto in un rapporto?
  4. Il vostro attuale partner. Merita davvero quello che gli state facendo?
  5. È meglio conservare un ricordo piacevole e buttarsi nuovamente tutto alle spalle o rischiare di rovinare tutto con un imporbabile riavvicinamento? Avete mai sentito di storie così che hanno poi funzionato davvero?
  6. I rancori. ricordatevi che un rapporto che si interrompe porta sempre con sé odi e rancor. Magari ben nascosti, ma sempre pronti a saltare fuori al momento opportuno. E se per te questa fosse solo un’occasione per vendicarti mascherata da rinato amore?

Se avete vissuto esperienze dei questo genere, o se volete dire la vostra sull’argomento, raccontate la vostra storia.


Ciao, sono una ragazza di milano e ho trovato molto interessante il vostro articolo anche perchè mi trovo in una situazione molto simile.
Io e il mio ex sono ormai 3 anni che ci siamo lasciati e durante questi 3 anni abbiamo continuato a sentirci e a litigare!!!
Lui ora ha una storia da quasi un anno con un’altra (notare che tutt’oggi lui mi nega di questa storia) e io ho avuto qualche storia nulla di serio ma sto bene cosi..il fatto è che durante questi tre anni, per via di incontri casuali o premeditati..è capitato più volte che ci vedessimo….
Ormai sono passati molti mesi dal’ultima volta che ci siamo visti e mi ero ripromessa che non sarebbe successo mai più, non per mancanza di piacere ma proprio perchè il piacere era l’unica cosa, non so cosa raccontargli, non mi interessa quello che lui ha da dirmi, litighiamo con una facilità sconvolgente anche adesso che sono passati tre anni..solo che settimana scorsa era il mio compleanno e lui mi ha chiamato per farmi gli auguri e siamo rimasti daccordo che una sera di queste saremo usciti insieme a bere una birra.
Adesso io ho paura che possa succedere un’altra volta..perchè quando io sono davanti a lui e lui è davanti a me, nessuno dei due ragiona più, c’è un’attrazione che ci attacca e io so che è sbagliato perchè per quanto mi riguarda la storia con lui è definitivamente chiusa (e lo stesso vale per lui) non c’è niente che possa farci andare daccordo e quindi mi sembra inutile andarci a letto…ma quando ce l’ho davanti non ragiono più e penso solo “ma si, che male c’è se sto un po con lui”..solo che poi me ne pento, per una serie di ragioni a partire dal fatto che non mi rappresenta niente stare con lui una notte e la mattina dopo litigarci per l’ennesima volta e poi credo che prima o poi debba esserci un taglio definitivo con il passato.
Inoltre ho sofferto molto quando ci siamo lasciati (di comune accordo) perchè litigavamo troppo per stare insieme ma lo amavo da impazzire, quindi ora che non lo amo più e che dopo tanta fatica l’ho dimenticato..non vedo perchè devo cercare ancora il passato…
cosa devo fare??
i motivi per andare con lui o no che avete scritto sul vostro articolo sono tutti veri, tutte senzazioni che io provo e ho provato ma comunque non so lo stesso cosa fare….
vi ringrazio per l’attenzione Asia


Ragazze, quando ho visto l’articolo m’è preso un colpo infatti il mio ex…si è rifatto vivo proprio in queste settimane, era un pò che non lo vedevo e ci siamo visti per caso al discount, lui mi ha detto che con la moglie aveva dei casini (lei gli ha messo le corna) lui a malincuore l’ha perdonata, ma…..naturalmente il loro rapporto non è più quello di prima.Beh, ora ogni tanto ci vediamo ai parchetti dove giochiamo con le nostre figlie (ne abbiamo una per uno di 2 anni) e lui si sfoga con me…eravamo stati insieme dai 16 ai 21 anni il classico primo grande amore.Beh…io non ho intenzione di lasciare mio marito e sopratutto penso alle conseguenze per la mia piccolina….lui ha già abbastanza casini……però sotto sotto….io come dice il vostro pro e contro…in fondo in fondo non l’ho mai dimenticato….lei sua moglie la odio perchè quando eravamo in crisi si è messa di mezzo……boh…..ditemi voi se ci sto cascando con tutti e due i piedi!
Tatiana


Precisamente il 23 maggio di 7 anni, quando avevo appena 17 anni, mi sono messa con un ragazzo. Saimo stati poco insieme ma lui mi ha fatta soffrire moltissimo. Ero cotta di lui! Poi io mi sono fidanzata con unaltro ragazzo quasi per dimenticarlo. Sono stata con lui per circa 6 anni e mezzo, ” credevo fosse amore invece era un calesse”. Solo lo scorso febbraio ho trovato il coraggio di lascirlo. Il 6 maggio ho incontrato di nuovo la mia vecchi fiamma. Sono caduta di nuovo nella sua trappola. Ho molta paura di soffrire di nuovo. Non sò se questa volta riuscirei a superarlo. I rapporti tra me e lui sono iniziati solo ora, perchè allora ero ancora troppo piccola. Mi sembra di vivere in una dimensione fantastica. Io mi sono buttata a capofitto in questa storia. Lui invece mi dice che non è il momento giusto per me di chiudermi in un’altra storia. Rischierei di stancarmi e di non capirci niente. Tiene le dovute distanze e mi da tutta la libertà di cui ho bisogno. Però mi dice che per il futuro non sarà così. Speriamo bene.


Ciao a tutte, mi chiamo Stella e questo articolo sembra parli di me.
Ho 35 anni e alle spalle un matrimonio apparentemente felice, sono sempre stata la tipica classica brava ragazza, moglie perfetta e madre esemplare, finchè tutto ha iniziato ad essermi stretto, ho iniziato a ribellarmi, mi sono trovata un uomo (sposato anche lui) che mi “amava” come dicevo io ed è iniziata la mia fuga extra coniugale.Lo strazio è durato per ben 5 anni e parlo di strazio perchè reggere una situazione emotivamente così pesante è stato da suicidio, non stavo bene ne con l’amante ne col marito, quando stavo col primo pernsavo al secondo e viceversa, i sensi di colpa mi straziavano e ogni tanto riaffiorano anche oggi. Non avevo più la “testa”
per essere presente in nessun campo della mia vita, lavoro, figlia, casa, tutto per me girava intorno ai miei problemi e alla mia vita infelice, al modo di vedere l’amante e al modo di nasconderlo al marito. Un inferno!!
Non ho più retto, ho messo le carte in tavola e mio marito offesso e tradito ha deciso di chiudere (io non ce l’avrei mai fatta), si è trovato una casa e si è ricostruito una vita. Naturalmente io ne sono uscita come la rovina famiglie, la pazza (era un matrimonio così perfetto e poi lui così buono), la prostituta, questo e molto di più.
Anche io mi sono ricostruita una vita, con quell’uomo che è stato il mio amante, è stato difficilissimo perchè mi sono ritrovata con un uomo che presentava le stesse caratteristiche del mio ex marito ed io nella nuova relazione ho riportato tutti i miei difetti e in questa nuova situazione cosa c’era di meglio che trovarmi un amante?
E’ stato a questo punto che ho capito, io ho delle reazioni alle difficoltà che incontro nella relazione che sono particolari, prendo la via di fuga e cerco un uomo che mi consoli, che mi sappia capire, che dia alla mia mente un posto in cui rifugiarmi quando la situazione diventa pesante. Per me decidere di non compiere quell’azione (ritrovarmi a letto con un altro) decidere consapevolmente di rimanere presente nella mia relazione ed affrontare i problemi è stato dolorosissimo, ma di grande effetto, ho scoperto l’intimità!!!!!!!
Naturalmente ho trovato un uomo che ha deciso di mettersi in discussione come me, che ha deciso di guardare se stesso invece che puntare sempre il dito contro gli altri, che ha deciso con me di prendersi un impegno di 24 ore nella nostra relazione.
Questo non mi libera dalla mia “disfunzione”, “malattia”, ogni volta che incontro il mio ex mille emozioni salgono a galla, un misto di senso di colpa (non per il tradimento, ma per la compiacenza che ho portato nel nostro rapporto che ha contribuito alla rottura), ricordi (naturalmente il tempo attutisce quelli brutti e lascia solo i momenti belli, così mi dimentico i motivi che mi hanno portato alla fuga e mi domando “perche l’ho fatto?), rabbia, rancori mai fatti fuori, gelosia per la sua nuova compagna (nasce sempre in me la competizione con le donne, penso che lei ce l’ha fatta a farsi amare da lui e io no), voglia di sentirmi gratificata e vederlo ai miei piedi ( la mia malattia mi porta a non accetta il rifiuto e l’abbandono) che mi ama come non mi ha mai amato, e così parte tutta la mia seduzione per conquistarlo di nuovo e poi ci sto male, perchè nella realtà io non voglio tornare con lui, anche per oggi sono felice della mia relazione tranquilla e positiva, ma le emozioni forti sono una droga per me e così ogni tanto, quando ho bisogno di evadere con la testa da qualche problema io col pensiero vado nel mio angolino e fantastico su di lui.
Quello che faccio per proteggermi da me è evitare le situazioni che potrebbero mettermi in difficoltà, evito di incontrare il mio ex, per come mi è possibile, visto che abbiamo una figlia in comune, e rinnovo ogni giorno il mio impegno nella mia nuova relazione.
Un bacio Stella


sono ancora io, Tatiana, avevo già scritto ieri, che ho ripreso a vedere il mio ex e che sentivo che …iniziavo a lasciarmi andare un pò troppo infatti dopo il lavoro guarda le coincidenz continuavo a ripensare a quello che vi avevo scritto e pensavo…devo stare attenta….non devo lasciarmi andare troppo….non voglio casini,non ho voglia di soffrire….ecco appunto stamattina mi ha chiamato, ci siamo ritrovati come al solito ai giardini con le figlie e……è successo dopo anni….ci siamo baciati…..oddio a momenti mi piglia un infarto è come se 12 anni non siano mai passati le stesse sensazioni ora ho paura che fare …..non voglio arrivare troppo in la sia per me,per mio marito e pure per il mio ex e se poi ci lasciassimo travolgere?
E se fossi già travolta?
AIUTO !!!!!!
Tatiana


Ciao, sono Patrizia di Roma,
vorrei raccontare la mia storia.
Sono stata fidanzata per quasi 7 anni con Vittorio.
Due anni fa la nostra meravigliosa relazione è stata incrinata e quindi interrotta con dolore per entrambi da un suo cambiamento di vita. Si è dato al mondo dell’arte e quindi alla sua realizzazione personale. Voleva provare (ha tutti i numeri per riuscirci) e spazio per me non ce ne sarebbe stato.
Dopo di me ha avuto una storia con una dell’ambiente teatrale, poi è finita e poi pare sia ricominciata. Lei è più che innamorata di lui, molto tenace, non molla. Lui, a quanto dice, non prova gli stessi sentimenti, ma con lei si trova bene perchè gli lascia fare completamente tutto quello che vuole. Sembra una situazione di comodo.
In questi 2 anni noi ci siamo sempre incontrati. Più o meno frequentemente, a parte un periodo di 8 mesi in cui io avevo deciso di troncare. Poi ho ceduto e i nostri incontri continuano ancora. Non so fino a quando. Quando ci incontriamo il sesso predomina fortemente e ci cerchiamo come non mai. Addirittura è capitato che lui non riuscisse a prendere sonno perchè voleva fare l’amore con me.
Io non ho avuto storie importanti nel frattempo, anzi direi proprio che il muro di cemento armato che mi sono costruita intorno è proprio massiccio;
lui occupa ancora il posto predominante nel mio cuore, anche se so che il suo cambiamento è probabilmente irreversibile e lui è diventato totalmente inaffidabile (tradisce la sua “donna” con me…). Prima di intraprendere la carriera artistica era completamente diverso. La cosa che mi rammarica di più è che mi tiene fuori dalla sua vita.
Naturalmente soffro tantissimo per questa situazione, vorrei avere il coraggio di troncare e liberarmi da questo fantasma e allo stesso tempo sto tenendo duro forse per la paura di perderlo. Potrei usare questi incontri solo per divertirmi, ma non sono capace. Non riesco a credere che lui mi cerchi ancora solo per quel motivo. Lui dice anche che c’è qualcosa inspiegabile fra di noi, che mi pensa sempre e il pensarmi lo fa stare molto bene, che gli manco nella vita quotidiana. Allo stesso tempo il suo primo pensiero va alle sue ambizioni artistiche.
Chi mi da una mano? Ne ho proprio bisogno. Non vedo l’ora di trovare un po’ di felicità.


sono sconvolta…proprio in questo periodo sto vivendo una storia simile e vedermi questo articolo davanti è stato un po’ sconvolgente per me.
io e il mio ex ci siamo lasciati 5 anni fà.è stato il mio primo ragazzo.è da un anno che di tanto in tanto ci siamo parlati ed era come se non fossero passati quegli anni.poi abbiamo cominciato a mandarci sms,a telefonarci e poi ad avere i nostri momenti di intimità.è stato bellissimo…ci eravamo detti che non sarebbe più dovuto succedere,ma per due mesi è andata avanti così.abbiamo instaurato un rapporto di amicizia veramente bello…ci sono un sacco di cose nuove,una comprensione,una complicità,un senso del gioco che quando stavamo insieme non c’erano.non so perchè mi ha lasciato,andavamo d’accordo,ma sono convinta che le malelingue abbiano avuto il loro effetto.mi sono ritrovata adesso a dargli consigli e a cercare di capire la sua ex ragazza,la stessa con cui si mise poco dopo avermi lasciata…a consolarlo e lui lo stesso con me,ma dopo aver parlato,scherzato,esserci presi in giro,scattava qualcosa..non ho mai provato con nessuno quello che provo con lui…c’è una sintonia particolare tra di noi,ma non siamo mai stati a letto insieme,nè prima,nè ora,ma abbiamo comunque avuto i nostri momenti di intimità.però,nessuno dei due ha intenzione di ritornare con l’altra per svariati motivi.così,l’altro giorno,gli ho detto che,non volendo tornare con lui,era meglio fermarci prima che fosse stato troppo tardi..dopo un po’ ha capito anche lui…non volevo essere ferita in nessun modo da lui..e poi poteva capitare che uno dei due si scocciava o che si innamorava di qualcuno e la situazione sarebbe comunque cambiata,e l’altro ci sarebbe rimasto male.sembrava che tutto fosse tornato alla normalità,l’indomani ci siamo rivisti ed era tutto perfetto,ma non si è fatto sentire più,al contrario di prima che mi tempestava di telefonate e di sms.ieri ho avuto un esame,credevo che si sarebbe fatto sentire…sapeva di quanto fossi spaventata ..invece niente..l’avevo chiamato qualche giorno prima ed era normalissimo..scherzavamo tranquillamente.non so che pensare..forse per lui c’è qualcosa di più oppure sta cercando di vedere come reagisco a questa sua provocazione..non saprei,ma non gli permetterò di ferirmi ancora,con tutto il bene che gli voglio.
grazie della possibilità di avermi fatto sfogare…


Cercavo per caso risposte a tutto ciò che mi è successo nella vita e sono capito in queste pagine, dove non potevo crederci mi sono rispecchiato in tutto e per tutto in quello che descrivete…Ho quasi 28 anni e la vita in campo sentimentale mi ha purtroppo portato brutte sorprese….
La mia prima storia seria, con una ragazza della mia età, conclusa male perchè mi tradiva con un dipendente all’interno della mia stessa azienda, un vero e proprio fulmine a ciel sereno che in un primo tempo mi ha buttato a terra, ma poi l’odio, il rancore e la cattiveria cresciuta in me, mi hanno fatto rialzare pensavo di essere diventato forte e immune a certe cose.
Poi, dopo vari anni, ho conosciuto lei, piu piccola di qualche anno, mi ha fatto perdere la testa completamente, anche se non volevo storie serie, mi sono ritrovato insieme a lei e abbiamo convissuto per oltre anni…..
E’ sempre stata una ragazza particolare, sospettosa, pensando continuamente che io la tradissi e questo ci portava a continue litigate a volte piuttosto violente (da parte sua, io non l’ho mai sfiorata). Poi scopro nel corso di questi anni, che lei in varie occasioni mi ha tradito, anche solo con un bacio o piu di uno questo di preciso non lo so, so solo che ero talmente innamorato che ogni volta ho mandato giù il “magone”, ho sopportato il dolore e ho perdonato, l’imporante era stare accanto a lei.
Se non che, una volta ha purtroppo esagerato. Doveva uscire con una amica la sera per la presentazione di alcuni prodotti di bellezza, io l’aspettavo a casa tranquillamente. Mi sono purtroppo addormentato e in preda all’ansia come da un sesto senso, mi sono svegliato alle 4 del mattino e lei, accanto a me ancora non c’era….Di corsa, ho preso l’auto ed ho iniziato a girar nel paese dove viveva il suo ex di molti anni prima, premetto che questo sospetto mi è venuto quando per caso avevo visto alcuni suoi sms al quanto dubbiosi, non sapendo però dove di preciso abitasse questo mio girovagare non mi ha portato a nulla. Dopo alcuni miei sms minatori che minacciavano comunque il mio fare intervenire le forze dell’ordine per sequestro di persona, si è finalmente fatta viva lei ed è tornata casa. Ero troppo distrutto per discutere, e l’indomani dovevo recarmi al lavoro alle 6 pertanto ho lasciato perdere in quel momento.
Nei giorni avvenire tutto sembrava essere tornato alla normalità, poi per l’ennesima volta mi chiede di uscire con una amica….A malincuore accetto, anche perchè volevo metterla alla prova e vedere. Come immaginavo, non appena uscita di casa, spegne il cellulare ed anche la sua amica, da brava complice, risulta irrangiungibile. Questa volta però non mando giù, ed obbligo la madre ad accompagnarmi dove vive il suo ex. Ed ecco che il mistero a questo punto si svela. Non appena girato per la sua via, vedo in lontananza la sua auto parcheggiata. Non aspettavo altro, suono il campanello, mi faccio aprire la porta da lui, e senza chiedere troppo permesso, entro in casa sua e trovo lei bella tranquilla sul suo divano. Non ci ho piu visto, lei mi ha trattato come un estraneo che fosse entrato nella sua privacy, quella volta l’ho schiaffeggiata e anche forte. Lui ha tentato di intervenire, ma l’ho subito fermato, se solo ci avesse provato, lo avrei veramente massacrato in quel momento di rabbia.
Nei giorni avvenire, l’ho lasciata, pretendeva che io aspettasi a casa, perchè lei doveva chiarirsi dentro se stessa se voleva star con me o con lui e pertanto aveva bisogna di vederlo….
Passano un paio di mesi, mi cerca perchè vada da lei a prendere alcune cose che avevo dimenticato. Ci prova con me praticamente subito, finiamo per far l’amore e lei stava già insieme a lui. Questo solo una cosa mi fa capire, tutto ciò che avete detto, che sia rivolto al sesso maschile o femminile è proprio vero e mi fa davvero schifo. Il tradimento con l’ex, è a mio parere ancora piu subdolo e meschino che il tradimento in generale.
Grazie ancora per avermi fatto raccontare la mia storia.

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi Margherita.net ai tuoi preferiti! :-)

Moda & capelli UOMO. ADVERSUS, il magazine per l'uomo. Fai click qui

L'OROSCOPO DEL MESE DI MARGHERITA.NET
Ariete
Toro
Gemelli
Cancro
Leone
Vergine
Bilancia
Scorpione
Sagittario
Capricorno
Acquario
Pesci

LINKS SPONSORIZZATI
NOVITÀ SU MARGHERITA

I commenti sono chiusi.