OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Viaggi e vacanze | Monaco di Baviera, dove il Natale si respira nell'aria

Monaco di Baviera, dove il Natale si respira nell'aria
di Miriam Benecci

Monaco si può raggiungere in aereo, in treno o in macchina, ma indipendentemente dalla vostra scelta, non appena metterete piede sul suolo di questa città, non potrete sottrarvi all'atmosfera natalizia che vi regna. Al Forum dell'aeroporto, subito dopo aver recuperato i bagagli, sarete abbagliati da decorazioni natalizie di tutti i colori con prevalenza di rosso e di verde, una miriade
di Babbi Natale vi faranno l'occhiolino dalle vetrine dei negozi mentre vi avvierete all'uscita tra bancarelle che vendono le cose più svariate. Si va dalle decorazioni per l'albero di Natale di tutte le forme e i colori o il Presepe, a oggetti di artigianato in legno, porcellana, ferro battuto, vetro. Se poi temete il freddo e pensate di non aver portato cose sufficientemente pesanti, siete ancora in tempo per comprare guanti, cappelli e sciarpe in lana multicolori tutti lavorati a mano e naturalmente il cappellino rosso di S. Nikolaus, che si festeggia il 6 dicembre: S. Nikolaus e il cappellino rosso con pompon bianco è un must.

foto: www.muenchen.de

Se avete preferito il treno, lo spettacolo all'arrivo in stazione non cambia e non saprete resistere a un panino con una delle tante specie di wuerstel o, se siete dei golosi, alle mandorle caramellate, che troverete seguendo il vostro olfatto. In automobile appena avrete lasciato l'autostrada, vi
troverete ad attraversare quartieri pieni di luminarie e bancarelle e sarà difficile raggiungere Marienplatz senza fare una sosta. Da Marienplaz in direzione Stachus (Karlstor) lungo la Kaufingerstrasse non saprete se guardare le vetrine dei negozi dove sono stati ricostruiti interi villaggi con renne, slitte, orsi bianchi, ciabattini, lavandaie, ognuno intento al proprio lavoro o
farvi tentare da una crêpe gigante dolce o salata, o agrodolce con prosciutto, formaggio e ananas, o da uno Stolle, tipico dolce natalizio: ce ne sono almeno dieci tipi, o dai biscottini a forma di stella, di casa, di cuore...

foto: www.muenchen.de

Se poi avete freddo, cosa c'è di meglio che un vin brulé (Gluewein) o un punch classico o alla frutta? Ce n'é per tutti i gusti, anche per gli astemi. Resistere poi al desiderio di comprare un boccale da birra sarà un'ardua impresa, ce ne sono di tutte le grandezze e di tutti i materiali,
persino d'argento! Se camminate nella zona pedonale direzione Stachus, vi troverete improvvisamente di fronte a una pista di pattinaggio all'aperto, per la gioia di grandi e piccini.

foto: www.muenchen.de

Naturalmente durante tutto il percorso sarete stati allietati da canzoni natalizie cantate dal vivo.
Se poi cercate qualcosa di diverso dirigetevi a Muenchner Freiheit nel quartiere degli artisti a Schwabing; raggiungibile con la U3. Qui ci sono anche oggetti d'arte e sia la sera che durante la giornata ci sono vari gruppi musicali che vi intratterranno, mentre voi vi dedicherete alle delizie del palato. Due passi a piedi e vi troverete nell'Englischer Garten e qui nei pressi della Torre Cinese, una nuova sorpresa: tante bancarelle, una giostra per i bambini e anche la possibilità di sedersi e di fare quattro chiacchiere, se il tempo lo permette.

Qualcosa di speciale è Tollwood al Theresienwiese, dove in settembre si svolge l'Oktoberfest. Qui potrete trovare anche artigianato proveniente da tutto il mondo e potrete, sotto dei tendoni perfettamente riscaldati, gustare non solo le specialità bavaresi, ma le specialità del mondo intero.Tollwood è aperto fino a mezzanotte e offre un cartellone il cui programma va dal cabaret al concerto, alla pantomina, al varietà. Per i bavaresi i mercatini sono una tradizione molto importante, sono un'occasione per trovarsi con gli amici e, perché no, per farsi nuovi amici: ci sarà sempre qualcuno pronto a rivolgervi la parola o per offrirvi una birra o semplicemente per chiacchierare un po' e quando scopriranno che siete italiani non vi lasceranno più. Cominceranno a raccontarvi tutto quello che conoscono dell'Italia e sarà difficile interromperli. Ma perché farlo? In fondo Natale è anche un'occasione per stare insieme.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox