Vendetta o perdono?

Si può davvero passare sopra a un tradimento? O fino a che non gliel’abbiamo fatta pagare non riusciremo a ricominciare?

Ci sono molti modi di affrontare un tradimento, Maria Shriver non ha perdonato Schwarzenegger, anche perché un figlio illegittimo cresciuto sotto lo stesso tetto è un po’ difficile da negare. E così un matrimonio di vent’anni è volato alle ortiche. Per ora non ci sono dettagli sulla possibile vendetta della moglie dell’ex governatore della California, ma non abbiamo dubbi che ci sarà. Avere un figlio dalla cameriera, e pensare che la moglie non lo venga a sapere è perlomeno ingenuo.

Credo che non ci sia da riflettere tanto sul perché un compagno tradisca o meno la propria compagna (gurdandosi intorno sembra quasi inevitabile) ma semplicemente quello che succede dopo. Perdonarlo o vendicarsi? O semplicemente mollarlo e ricostruirsi una vita?

Margherita.net

Se ti piace Margherita.net abbonati gratis alla nostra newsletter settimanale!

7 Comments

  • Penso che si debbano prendere in considerazione molti elementi, e che non sia facile giudicare dall’esterno. Tra moglie e marito…

  • Non sempre è facile decidere.. quando ami qualcuno anche se ti ha fatto del male, cerchi sempre di trovare una soluzione, dicendo è una cosa che può succedere a tutti… Io Parlo da donna tradita, devo essere sincera, ho tentato di riprovare, ma non mi fidavo più di lui, ogni suo movimento, ogni suo gesto mi faceva male, perchè immaginavo lui insieme all’altra provando una sensazione orribile… stavo male e così ho deciso di metterci una pietra sopra a malincuore..ma è stato meglio così..

  • Io non sono riuscita a chiudere del tutto. ma devo ammettere che è troppo difficile fare finta che non sia successo niente… In realtà il suo tradimento, come dice, si è limitato a qualche messaggio e a qualche uscita fra amici.. ma questo io non potrò mai saperlo. Ho deciso di credergli, per una serie di motivi, che non sto qui ad elencare. Dal momento che ho deciso di passarci sopra, ci siamo detti che da quel giorno la nostra storia sarebbe rinata e ci saremmo detti tutto sempre. Sono passate due settimane… abbiamo trascorso dei bei momenti insieme in questi giorni, ma adesso mi ritrovo nuovamente a dubitare di lui e della veridicità delle sue parole e di quello che veramente prova per me. Dopo che ho scoperto questo pseudo tradimento, finito 4 mesi fa, mi ha fatto capire che i suoi atteggiamenti strani erano dovuti al suo forte senso di colpa nei miei confronti. Ed io ho voluto crederci. Da quel momento ha cercato di riconquistarmi, facendo il carino organizzando 2 uscite, di numero, per noi due, è diventato un pò più attento, e più presente. Insomma ha cercato di migliorarsi un pò. Ma temo che già si sia stufato di fare la parte dell’ innamorato… e adesso sono in crisi io. Perchè lo vedo di nuovo più giù e assente. Ho sempre l’angoscia che lui mi nasconda qualcosa e che non mi abbia detto tutta la verità. Perchè non riesco a fidarmi di lui???Forse è il caso che mi prenda un pò di tempo per riflettere?!! oppure devo finirla qui una volta per tutte e stringere i denti per un pò??

    • Ciao Alasca,
      non starò qui a dirti cosa fare e cosa non fare, ma cercherò solo di darti qualche consiglio che poi sarai tu a decidere se segurilo o meno ..
      Come ho scritto sopra anch’io sono stata tradita, non è una cosa bella e neanche facile da superare.Quando si viene tradite noi donne tendiamo a chiuderci e non ci fidiamo più di nessun uomo, a me è successo proprio questo. Dopo il tradimento ho cercato di perdonarlo perchè lo amavo, ma dentro di me ogni volta che eravamo vicini sentivo un dolore assurdo, una sensazione orrenda, lo immaginavo con l’altra e mi domandavo il perchè di questo tradimento, in cosa avessi sbagliato.. Siamo andati avanti per 1 settimana, proprio come dici tu ricevevo attenzione mai avute prima da parte sua, sembrava l’uomo perfetto.. Però dentro di me non riuscivo a dimenticare, non riuscivo più a fidarmi di lui.. Mi facevo sempre le stesse domande : chi mi dice che non lo rifarà?? dove sarà adesso? con chi? mi starà dicendo la verità?? sta con me perchè veramente mi ama ? Non riuscivo più a vivere e purtroppo a malincuore ho dovuto dire basta, sono stata male, però è stato un bene allontanarmi da lui.. adesso il consiglio che ti darò e spero possa esserti d’aiuto, rifletti bene, se sei già arrivata a porti tale domande forse sai già la risposta, ma fai finta di non saperla.. quindi prendi una pausa, anche se il vecchio detto non si smentisce mai ( IL LUPO PERDE IL PELO MA NON IL VIZIO) però magari lui ha capito davvero l’errore e sarà disposto ad aspettare e soprattutto a rispettare i tuoi tempi di riflessione. Leggendo il tuo commento capisco che non è più l’amore che trionfa nel tuo rapporto ma bensì la paura di star male di nuovo , di scoprire che non ha smesso, quindi adesso sei indecisa tra 2 due strade ovvero quella di lasciar perdere e rifarti una vita lontana da lui, oppure di continuare insieme a lui e magari cercare di ricostruire al meglio il rapporto, anche se per quanto mi riguarda credo che una volta che si rompe un pezzo non è facile ricostruirlo, specialmente quando il pezzo rotto è proprio la fiducia elemento base per un rapporto di coppia.. Forse sono stata un pò cruda nel dirti certe cose, ma so cosa si prova , mi metto nei tuoi panni e credimi nessuno sa meglio di noi qual è la decisione giusta da prendere, a volte abbiamo solo bisogno che qualcuno confermi ciò che noi pensiamo… Un Bacione e Buona fortuna Alasca…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.