Quando lui ti critica sempre…

 
Quando lui ti critica sempre...
Quando lui ti critica sempre…

Che noi ragazze siamo sempre e costantemente alla ricerca di conferme alle nostre (troppe) insicurezze è un dato di fatto che non ci permettiamo di discutere. È così e basta, fa parte della nostra natura di donne. Cerchiamo conferme negli sguardi degli uomini, nelle invidie delle amiche, nello specchio, nella bilancia… e potremmo continuare.

E così come cerchiamo continue conferme, cerchiamo anche accuratamente di evitare di essere messe a confronto con i nostri inevitabili difetti. Niente di strano nemmeno in questo. E spesso ci riusciamo, trovando così un delicato equilibrio in cui sappiamo accettarci, non soffriamo eccessivamente per quello che non va, e ci sentiamo a posto con noi stesse.

Ma cosa succede quando – come capita e come voi ci avete scritto in moltissime – il ‘nemico’ dorme nel nostro stesso letto?

Quando è il partner a scatenare le più grandi insicurezze, quando sempre che faccia apposta a negarci quel complimento che ci saremmo aspettate, o peggio, non perde occasione per criticare il nostro aspetto fisico, il nostro abbigliamento, il nostro modo di fare? Succede che crolliamo, che il sistema di sicurezze che avevamo costruito crolla lasciandoci in balia delle insicurezze.

Qui di seguito proviamo a elencare alcune delle situazioni che ci avete segnalato con più frequenza, e il nostro consiglio per una reazione che sia immediata ed efficace. Vi invitiamo a partecipare come sempre inviandoci le situazioni che più vi infastidiscono e i vostri consigli per reagire, aiutando in questo modo le moltissime lettrici che si riconosceranno nel contenuto di questo articolo.

  1. Quando lui non ti dice che il nuovo vestito che hai comprato ti sta benissimo, e tu ci stai male. Smettila di cercare la sua approvazione. È sintomo di un problema più grosso che ha a che fare con la tua autostima. Il vestito lo hai comprato per piacere a te stessa, e se piace a te tanto deve bastare. E se lo hai comprato soltanto per ottenere la sua approvazione, e hai ancora lo scontrino nella borsetta, riportalo indietro. Non vale la pena buttare i soldi per niente…
  2. Quando lui ti dice che non gli piace il tuo modo di guidare. È tipico di molti uomini, non tutti per fortuna, quello di sentirsi superiori alle donne dietro al volante. Lasciando perdere le connotazioni psicoanalitiche (anche se ce ne sarebbero di cosa da dire) del rapporto degli uomini con la propria auto (leggi: legge di compensazione), ricordate sempre che le statistiche parlano a favore delle donne al volante. Più rispetto del codice della strada, meno infrazioni, e sicuramente meno incidenti.
  3. Quando lui ti dice che potresti essere più carina e disponibile con la sua famiglia. Voi ci provate, ad essere disponibili, ma questi proprio non vi vanno, vorrebbero decidere la tua vita e tu – giustamente – di genitori che vogliono intromettersi già ne hai due (i tuoi). Fate notare al partner che voi avete scelto lui, mica la sua famiglia. E che se proprio le due cose fossero così indivisibili… fategli capire che non è proprio il caso di tirare troppo la corda con voi… correrebbe il rischio di farla spezzare…
  4. Quando lui ti fa notare che i suoi amici ti trovano poco simpatica. Oooh… vuole dire che la prossima volta che vengono a trovarlo proverai a parlare di donne, motori, scappatelle, il tutto condito da fiumi di birra, calcio in TV, risate esplosive e magari qualche emissione sonora tanto per sentirti parte del gruppetto. Vediamo un po’ se la partner-amicona è più divertente…
  5. Quando lui ti fa notare di essere attratto fisicamente da altre ragazze. Bravo, complimenti per la delicatezza e per l’originalità. Come se tu gli facessi notare che il suo migliore amico pesa venti chili di meno, distribuiti peraltro molto ma molto meglio, più capelli, più savoir faire, e già che vogliamo essere cattive fino in fondo, che guadagna di più, e che da quello che si sente dire in giro… vabbè lasciamo perdere. Anzi, perché non lo fate?

E a voi quali critiche vengono rivolte più spesso dal vostro partner? E come reagite (o vorreste reagire)? Scriveteci, come sempre le lettere più interessanti, in forma assolutamente anonima, verranno pubblicate su questa pagina.

Margherita.net

===

Care ragazze che vi trovate nelle situazioni descritte, non date alcune peso alle critiche del vostro lui. A volte possono essere costruttive: voi siete intelligenti e saprete quali prendere in considerazione e quali no. Io non sono più da tempo una ragazza, però ho uno spirito giovanile ed un compagno che amo moltissimo, ma che inconsciamente cerca di far crollare la mia autostima. Non ci casco, e penso che tutte le critiche che gli uomini ci muovono siano dettate dalla profonda insicurezza che si portano dietro da quando erano bambini: sono incapaci di essere forti come le donne, perciò le criticano, magari anche amandole. Lascio dire, e rispondo con frasi scherzose, non offendo mai, tanto le sue deficienze vengono comumque notate: la differenza tra noi si vede, ed è tutta a mio vantaggio.

 
NOVITÀ SU MARGHERITA
 
 

Un commento su “Quando lui ti critica sempre…

  1. condivido ogni parola dell’articolo . solo che non mi viene da ridere o ironizzare anzi…trovo che certi atteggiamenti siano lesivi della dignità umana. trovo che si tratti di una vera e proprio violenza psicologica. per amore dei figli e di queste persone si fa finta di niente ma il desiderio di sputargli in faccia restituendogli l’arroganza, la maleducazione, la presunzione innata o trasmessa dalla famiglia di origine è veramente forte. loro pensano che facendo il vocione spaventano la donna zittendola e non capiscono che sono invece delle persone fortunate a non essere trattate di pari modo per superiorità e pena. la legge non fa nulla per di tangibile per metterli in riga ed è per questo che la donna nella maggior parte dei casi tace. spero per queste persone che vivano gli stessi momenti di difficoltà che fanno vivere alle proprie compagne amplificati al 1000 per mille.

I commenti sono chiusi.