San Valentino: quello che gli innamorati non dicono

San Valentino: quello che gli innamorati non dicono
San Valentino: quello che gli innamorati non dicono

San Valentino. Se c’è qualcosa che l’amore rifugge come la peste, sono le regole. Di qualsiasi tipo. Non per niente la ricetta dell’amore perfetto non esiste, e se esistesse varrebbe per qualcuno e non per tutti. Ecco perché la festa degli innamorati, il 14 febbraio, se da un lato è una bella scusa per ricevere regali, trascorrere una serata fuori o tutto quello che siete soliti fare, dall’altra rischia di diventare l’ennesimo ‘dovere’ sociale a cui sottostare: basti pensare al fatto che se ci si è appena lasciati, se si è single per scelta o se semplicemente si vuole vivere la propria storia d’amore non in pubblico, la domanda ‘Cosa fai per San valentino?’ ti verrà rivolta inesorabile. Meglio saperlo e fingere indifferenza.

Per chi invece questa festa la vuole festeggiare, ecco alcuni consigli per fuggire la solita routine che, si sa, è la tomba dell’amore ;)

1) Se volete festeggiare con una cena romantica, prenotate per tempo in un ristorante scelto con cura, non c’è niente di peggio del peregrinare triste in cerca di un tavolo libero e non trovarlo (consiglio: se festeggiate il 13 o il 15 avrete tutti i ristoranti vuoti ;)

2) Pensate bene a cosa scriverete sul bigliettino romantico pernsato per il vostro lui. Un ‘Felice San Valentino’ non vale. Sforzatevi un po’ di più.

3) Evitate, se siete single non per scelta, l’uscita con le amiche proprio il 14 febbraio. Non vi consolerà, anzi vedrete le coppiette innamorate e penserete al vostro lui che vi ha appena lasciato. Non fatelo, a meno che non siate masochiste.

4) Regali: parliamone. Siamo in tempo di crisi, non fategli notare che vi aspettavate un diamante come pegno d’amore. Sono tempi duri per tutti, anche per gli innamorati.

5) Una bella frase d’amore è quanto di più bello si possa ricevere… solo se la pensate apposta per il vostro lui, non utilizzate un libro di frasi già scritte e soprattutto non la postate su facebook e su twitter. Non so come dirvelo… l’amore è qualcosa di privato, anche in epoca di social network.

 

 

 

 

Se ti è piaciuto questo articolo, non perdiamoci di vista. Aggiungi Margherita.net ai tuoi preferiti. Basta premere contemporaneamente i tasti CTRL e D sulla tua tastiera. Prova! :-)

 
LINKS SPONSORIZZATI
NOVITÀ SU MARGHERITA

Send this to a friend