OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Starbene | Starbene

La rinite allergica

Cos'è la rinite allergica?
E' una malattia non grave ma alquanto molesta che colpisce con maggiore frequenza i giovani e specialmente bambini e adolescenti. Ma come si presenta clinicamente?

Semplicemente con un bel naso che in breve tempo si fa paonazzo e congesto, intasato e gocciolante. L'inizio, l'abbiamo detto, è quasi sempre improvviso con salve di starnuti ed una continua secrezione nasale. Il quadro si completa se aggiungiamo un noioso senso di prurito al naso, l'edema della mucosa, la lacrimazione ed una frequente iperemia congiuntivale.

Per la presenza di questi sintomi oculari qualcuno l'ha chiamata oculorinite allergica (o anche oculorinite spastica). Dobbiamo aggiungere che alcuni individui (e sono la maggior parte) vengono colpiti dalla rinite allergica solo in certe stagioni dell'anno come la primavera e l'autunno. In quest'ultima evenienza qualche autore usa ancora il termine un po' desueto di raffreddore da fieno.

Si parla in questi casi di rinite allergica stagionale, la forma morbosa più tipica fra tutte. Altri soggetti invece possono avere una rinite allergica in qualsiasi periodo dell'anno perché la loro allergia riconosce cause ambientali diverse dalla fioritura e dai pollini.

Le cause
E' appunto sulle cause di tale entità morbosa che dobbiamo ancora dire qualcosa. La rinite allergica stagionale viene provocata da svariati pollini dispersi nell'aria, mentre la rinite allergica perenne (non stagionale) è causata da allergeni presenti nell'ecosistema ambientale per tutto il periodo dell'anno (composti chimici industriali, polvere di casa, forfora degli animali domestici, allergeni alimentari).

Nel primo caso, di gran lunga il più frequente, il contatto diretto della mucosa con gli allergeni (proteine che si liberano dal polline per azione degli enzimi) risulta essere la causa scatenante che provoca il rilascio dei mediatori chimici (come l'istamina) che determinano l'infiammazione immunologica delle vie nasali e tutto il corteo sintomatologico che ne consegue.

Prevenzione e terapia
La precauzione più importante che si raccomanda al soggetto predisposto è naturalmente quella di evitare il più possibile l'esposizione all'allergene, sino a cambiare ambiente e clima nei mesi critici e ad allontanare dalla propria abitazione gli animali domestici causa dell'allergia.

La terapia farmacologica comprende, tra i vari presidi, gli anti-istaminici, gli steroidi e le tecniche di desensibilizzazione. Si raccomanda comunque di interpellare sempre il proprio medico per qualsiasi problema che riguardi la profilassi e la cura di tale entità morbosa.

Prof. Giovanni Cristianini
http://www.geragogia.net/


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox