OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Starbene | Starbene

Il prurito

Vi propongo questo tema, care lettrici, dato che si tratta del sintomo che compare più frequentemente in dermatologia e comprende quale manifestazione, appunto, la sensazione localizzata o generalizzata di prurito, talvolta associato ad una sensazione di "bucatura", di formicolio ed anche di bruciore.E' quindi una speciale percezione cutanea ( trasmessa dalle stesse fibre di conduzione dolorifica, ma stimolate secondo una frequenza minore), che causa un desiderio forte di grattamento.

Possiamo aggiungere che, in certe evenienze cliniche, il prurito può essere meno tollerabile del dolore, anche se dobbiamo riconoscere che esso può essere interpretato, in certi casi, anche come una particolare forma di dolore, la cui sensazione viene condotta ai centri cerebrali da particolari fibre afferenti ( a conduzione lenta, come abbiamo detto ).

In questa breve trattazione non ci occuperemo della patogenesi del sintomo in questione, nella quale entrano a far parte numerosi fattori, tra cui le amine biogene ( istamina compresa ), le endopeptidasi ed altre sostanze organiche.
Il prurito può essere idiopatico o essenziale ( vale a dire primitivo, senza cioè una causa apparente ), oppure può presentarsi associato a gravi malattie interne dell'organismo ( linfomi, malattie epatobiliari, diabete mellito, nefrite, intossicazione da farmaci ).

Il termine si applica, comunque, anche a specifiche malattie dermatologiche di tipo pruriginoso, come il prurito anale, quello scrotale, intenso prurito alla regione scrotale, il prurito senile, situazione di prurito cronico "sine materia", senza lesioni evidenti, tranne aree escoriate da grattamento, il prurito uremico, legato ad una insufficienza renale cronica e caratterizzato da interessamento generalizzato ed il prurito vulvare, intenso prurito come accade in corso di craurosi, candidiasi o lichen scleroatrofico, a livello della regione genitale esterna femminile.

Una delle cause più frequenti di prurito generalizzato è rappresentata da una eccessiva secchezza della cute ( come accade nella ittiosi ), oltre che da irritazioni varie ( sapone, sostanze chimiche, farmaci....), dagli alimenti, da vari fattori allergizzanti ed anche da situazioni emotive.
Il trattamento del prurito ( che è poi l'aspetto che maggiormente interessa il paziente ) comprende misure generali, rimedi specifici, trattamenti locali, corticosteroidi topici e farmaci antipruriginosi ad azione sistemica. Tra le "misure generali" si raccomanda una alimentazione semplice, senza cibi piccanti e spezie, l'uso di "diete di prova" e di di"diete di eliminazione" quando si sospetti come causa una allergia da cibi. Quando possibile si ricorre ai "rimedi specifici" che consistono nella cura diretta o nella eliminazione dei fattori causali del disturbo pruriginoso.

I "rimedi locali" comprendono lozioni, emulsioni, unguenti, a base di analgesici e di antipruriginosi, bagni, spugnature, ecc..., oltre a creme a base di corticosteroidi.

Infine possono essere usati"farmaci antipruriginosi ad azione sistemica" come gli antistaminici, gli "antiserotoninici" ed i cortisonici somministrati per via parenterale. In caso di bisogno si può ricorrere alla benzodiazepine per porre rimedio all'ansia ed all'insonnia, che spesso conseguono.
Concludiamo con qualche cenno prognostico.Quando è possibile eliminare radicalmente gli agenti esterni ed i fattori irritanti, si ottiene generalmente la scomparsa completa e definitiva del prurito. Lo stesso risultato si ha con la cura della malattia che si associa e sostiene il prurito.Quando invece il disturbo è idiopatico o insorge nel corso di gravi malattie interne refrattarie alla terapia, i risultati sono scarsi o del tutto assenti.

Prof. Giovanni Cristianini
http://www.geragogia.net/


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox