OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Starbene | Starbene

I rischi del piercing Abbiamo già trattato a fondo di tatuaggi, piercing e branding, ma vorremmo in questa nota puntualizzare alcune caratteristiche (rischi compresi) di una, in particolare, di queste tecniche che sta assumendo una notevole diffusione in certi settori del pubblico femminile. Mi riferisco alla pratica del piercing.
Voglio iniziare ricordando il caso di quella giovane donna siciliana, di cui si sono occupati tutti i giornali, la quale è stata colpita da un'epatite fulminante per essersi sottoposta ad un piercing dell'orecchio.

La donna si è salvata dopo due trapianti di fegato, essendo fallito il primo intervento, e dopo tre mesi di permanenza nel reparto di terapia intensiva. Per completare i dati che emergono da questo famoso episodio vorrei far presente che sono stati descritti, in tale pratica, anche casi di endocardite batterica subacuta, di epatite B,C, D e G, oltre all'AIDS e ad alcune malattie infettive del tessuto connettivo. Con il piercing orofacciale, di cui ci occuperemo in particolare, sono stati segnalati inoltre frequenti sanguinamenti, aspirazione di materiale nelle vie respiratorie e danni all 'apparato dentario.

E' ormai ampiamente dimostrato da vaste casistiche che farsi "bucare" per adornare naso, orecchie, labbra e persino la lingua con gioielli, monili o anelli vari può comportare rischi non indifferenti e, talvolta, come abbiamo detto, molto pericolosi.Oltre alle infezioni virali e batteriche di cui abbiamo accennato, si può elencare tutta una serie di eventi patologici che si manifestano soprattutto a carico delle strutture del cavo orale, le quali possono risentire gravemente dalla diffusione di questa moda tra i giovani.
A parte il fatto che possono essere danneggiati i denti, male certamente minore rispetto agli altri, va ricordato, soprattutto, il pericolo di gravi emorragie della lingua, oltre all'edema della stessa con gravi ripercussioni respiratorie e conseguenze che si possono verificare anche a distanza di tempo, come alcune lesioni dovute al gioiello stesso ed alla sua possibile ingestione.

Ma allora, ci viene chiesto molto spesso, quali debbono essere le precauzioni da adottare? L' atteggiamento migliore di fronte al piercing dovrebbe essere quello di rinunciare a farselo praticare o, almeno, quello di evitare quello orale, che è senz'altro il più pericoloso, come abbiamo visto, per le possibili, gravi conseguenze immediate ed a distanza. Nel caso non sia possibile in alcun modo di convincere l'interessato a seguire tale consiglio, non resta altro che cercare di persuaderlo a sceglire parti del corpo dove il rischio possa considerarsi accettabile e di fare in modo che l'intervento sia sempre praticato ottemperando a tutte le garanzie della più assoluta sterilità.

Per avere tale sicurezza non c'è altra soluzione che quella di rivolgersi ad operatori autorizzati, in grado di esibire il nulla osta tecnico- sanitario che autorizza a tali pratiche, secondo le disposizioni del Ministero della Sanità.

Prof. Giovanni Cristianini
http://www.geragogia.net/


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox