OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Salute e medicina | Liposuzione

La liposuzione: nuove tecniche

Abbiamo già trattato di questo argomento più volte, ma vogliamo aggiornarlo, in questa nota medica, non solo per le numerose richieste che riceviamo in proposito dalle nostre lettrici, ma anche perché in tale campo sembrano esserci alcune novità alle quali ci corre l'obbligo di accennare. Intanto ricordiamo a chi ci legge che la liposuzione è oggi l'intervento di chirurgia estetica più diffuso nei paesi occidentali, dopo la sua comparsa avvenuta una ventina di anni fa.

Ma quali sono le effettive indicazioni di tale tecnica operatoria, usata nelle sue diverse varianti che comprendono la liposuzione tradizionale, quella che si avvale degli ultrasuoni e quella che utilizza gli effetti del laser ? Nella pratica clinica viene effettuata sempre con maggior frequenza per eliminare adiposità localizzate che interessino i glutei, le cosce , l'addome, i fianchi, ma anche la regione sottomentoniera, il seno e le ascelle. Naturalmente le donne sono le "pazienti" più numerose, ma anche gli interventi sugli uomini sono andati aumentando in questi ultimi anni, al punto da raggiungere quasi il 15% dei casi trattati con tali particolari procedure chirurgiche.

Ci preme di insistere sulla necessità, già più volte segnalata, che non venga mai trascurata, da parte del medico,una accurata selezione dei pazienti che debbno essere sottoposti all'intervento di lipoaspirazione. Il candidato ideale deve presentare aree importanti di lipodistrofia che non abbiano risposto al trattamento dietetico ed all'esercizio fisico, non deve essere eccessivamente obeso e dovrebbe anche conservare una buona elasticità cutanea o, meglio, una discreta tonicità cutaneo-fasciale superficiale. Va detto che le indicazioni di cui ci vogliamo qui occupare sono soprattutto quelle cosmetiche, perché a queste si interessano soprattutto le nostre lettrici, ma non dobbiamo dimenticare che con la liposuzione si trattano non soltanto gli inestetismi, ma anche patologie vere e proprie come il linfedema, i lipomi e persino l'iperidrosi ascellare.

A questo punto, tuttavia, non possiamo non accennare alla più importante di tutte le indicazioni cosmetiche che è rappresentata dalla " pannicolopatia edemato-fibrosclerotica", volgarmente conosciuta come "cellulite" o anche come "pelle a buccia d'arancia".Tale inestetismo è certamente il più diffuso fra tutti, se è vero che affligge, in modo più o meno evidente, oltre l'80% delle donne, per cui non possiamo esimerci dal fornire alle nostre lettrici alcune semplici ed utili informazioni sul suo trattamento chirurgico. Tale terapia è riservata alle forme localizzate ed è fondata essenzialmente, per l'appunto, sulla riduzione dell'accumulo "adiposo" con la liposuzione. Il grasso che si riesce a rimuovere con tale tecnica non tende a riformarsi, ma non si deve dimenticare che un successivo, eventuale aumento ponderale porterà ovviamente ad una distribuzione del grasso neoformato su tutta la superficie del corpo, comprese le regioni in precedenza lipoaspirate.

Per correttezza scientifica ci sentiamo in dovere di avvertire chi ci legge che nella letteratura medica non ci sono, in verità, molti dati a dimostrazione che la liposuzione sia in grado di favorire, in tutti i casi, la completa scomparsa di tale inestetismo.
Le novità delle recenti tecniche sono tali da ridurre i rischi ed i fastidi per le pazienti e, quindi, hanno certamente favorito la diffusione di tale pratica. Le tecniche più moderne si avvalgono di anestesie locali con lidocaina, epinefrina e soluzione fidiologica in quantità abbondante, sì da assicurare, oltre all' anestesia, un'emostasi appropriata. Inoltre l'applicazione locale di ultrasuoni si è rivelata particolarmente efficace per il fatto che, provvedendo ad emulsionare i grassi in fase preventiva, ne facilita l'aspirazione e riduce le conseguenze traumatiche della liposuzione stessa.
Per quanto riguarda i rischi di tale intervento, possiamo dire che sono abbastanza contenuti e sono limitati al 2% per gli effetti indesiderati di modesta entità, mentre per quelli gravi ( embolia, ad esempio ) possiamo dire che sono scesi a livelli trascurabili.

In conclusione siamo in grado di affermare che la liposuzione, grazie a queste innovazioni tecniche, è diventata ormai una pratica chirurgica a larga diffusione, per la quale sono già programmati diversi studi controllati che si propongono di valutarne meglio i vari effetti, locali e generali, nelle diverse indicazioni.

Prof. Giovanni Cristianini
http://www.geragogia.net/


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox