OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Donne e salute | Starbene | Starbene

La liposuzione

In questi ultimi giorni abbiamo saputo dai mezzi di comunicazione di alcune gravi e drammatiche conseguenze che si sono verificate nel nostro paese per alcuni interventi chirurgici di liposuzione, attuati per la correzione del più diffuso degli "inestetismi", la cellulite, che affligge, in modo più o meno evidente, quasi il 90% delle donne.

Abbiamo pensato, quindi, che non potevamo esimerci dal fornire alle nostre lettrici alcune semplici ed utili informazioni su tale malattia (o semplice difetto estetico?) che risulta statisticamente così diffusa.

COSA È LA CELLULITE?
La cellulite è un termine usato per indicare, secondo alcuni impropriamente, una raccolta di grasso nel sottocutaneo che può limitarsi soltanto a piccoli accumuli adiposi o estendersi fino a creare situazioni più gravi con estesi depositi di grasso localizzati per lo più ai fianchi, alle cosce (parte esterna ed interna), alle ginocchia, ai polpacci ed alle caviglie.

La cellulite, quindi, può presentarsi in forma lieve con caratteristici cuscinetti adiposi localizzati sotto la vita oppure in forma più estesa che può arrivare a gravi deformazioni, con danno estetico importante, fino al classico aspetto a "culotte de cheval" (calzoni da cavallerizza).

QUALI SONO LE CAUSE?
Non ci occuperemo del profilo eziologico, piuttosto complesso, ma ricorderemo soltanto, in questa sede, l'importanza della razza, dell'ereditarietà, della alimentazione squilibrata e del sedentarismo, quali fattori di rischio di un certo rilievo.

Naturalmente una diagnosi corretta è essenziale per impostare un adeguato ed efficace intervento terapeutico: ci si basa a questo scopo anche su esami strumentali che comprendono, tra gli altri, lo studio ecografico delle varie adiposità. La terapia può essere medica o chirurgica.

Nel primo caso i risultati sono generalmente più graduali e meno evidenti, la cura si basa sulla modificazione di certe abitudini di vita e su alcune applicazioni della medicina estetica (dietologia, linfodrenaggio, mesoterapia, massoterapia, eccetera).

LA TERAPIA
Il trattamento chirurgico è riservato alle forme localizzate ed è fondato essenzialmente sulla riduzione dell'accumulo adiposo con la liposuzione.

Sotto tale denominazione sono incluse tecniche diverse che comprendono la liposuzione tradizionale (o lipoaspirazione con cannule), la liposuzione ultrasonica e quella "laser". La liposuzione tradizionale consiste nell'aspirazione del grasso sottocutaneo introducendo sottocute una cannula di pochi millimetri di diametro alla quale è collegata una pompa aspirante.

Il grasso può essere estratto anche semplicemente con una speciale siringa da 60 ml che, nelle mani di un chirurgo esperto, può dare esito a due litri di grasso all'ora. La qualità estetica del risultato dipende dal tipo di pelle (nelle donne giovani si hanno i risultati migliori) e dal tono muscolare del soggetto.

Il grasso che viene rimosso non si riforma più, ma non si deve dimenticare che un successivo, eventuale aumento ponderale porterà ad una distribuzione del grasso neoformato su tutta la superficie del corpo.

E' compito del medico somministrare, dopo l'intervento, dosi adeguate di antibiotici per almeno una settimana.

Prof. Giovanni Cristianini
http://www.geragogia.net/


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox