OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Donne e salute | Starbene | Starbene

Nessuna dieta per il fegato

Da tempi immemorabili, possiamo dire, è saldamente radicato nella coscienza popolare il concetto che una corretta alimentazione rappresenti un caposaldo fondamentale nella terapia dei pazienti affetti da una malattia di fegato. Per quanto possa sembrare strano spetta oggi al medico il compito di chiarire alcuni concetti ( peraltro semplici ) che servono a distinguere i pochi alimenti che sono veramente dannosi da quelli più numerosi che, a torto, vengono considerati tali dalle credenze della gente comune.Ne abbiamo già parlato ma desideriamo aggiornare tale interessante argomento.

A questo proposito possiamo cominciare ( ed anche concludere ) parlando delle bevande alcoliche. Esse sono certamente pericolose , anche per il fegato del soggetto sano, quando naturalmente vengano assunte in quantità eccessiva e per periodi protratti nel tempo.Non provocano invece alcun effetto negativo nell'individuo in buona salute purchè non venga raggiunto quel limite oltre il quale si può cominciare a parlare di abuso.

Approfittiamo di avere toccato questo argomento per ricordare che le donne sono più suscettibili degli uomini al danno epatico indotto dall'alcol e vanno incontro più facilmente alla malattia epatica ad esso correlata ( steatosi, epatite, cirrosi e complicanze ).Ricordiamo anche che le donne etiliste sono più difficili da individuare, riuscendo esse a mimetizzarsi meglio, ed è purtroppo anche meno probabile che riescano a smettere di bere rispetto agli alcolisti maschi.

Diverso è invece il giudizio clinico in caso di assunzione alcolica in corso di epatopatia. Portiamo l'esempio di una epatite virale cronica. In tale evenienza patologica l'ingestione di alcol dev'essere assolutamente proibita dal medico perchè è in grado di determinare ( e di solito lo fa ) un peggioramento della malattia, che viene così ad assumere un decorso più grave ed una evoluzione più rapida verso la complicazione cirrotica.

Va aggiunto inoltre che i pazienti affetti da una epatite cronica virale non debbono assumere bevande alcoliche, neppure in piccole quantità, specialmente quando siano in trattamento terapeutico. In tale situazione infatti le possibilità che hanno di rispondere alla terapia vengono ridotte dall'alcol e pertanto l'eradicazione virale è resa più difficile.

Per quanto riguarda, invece, gli altri alimenti della nostra dieta possiamo dire che, praticamente, non esistono cibi che abbiano la capacità di danneggiare il fegato delle persone sane. In passato, è vero, la tradizione medica, non fondata su rigorosi studi scientifici, ha portato a considerare pericolosi cibi del tutto innocui come le uova ed il cavolo, per cui oggi ci si limita soltanto a dare il consiglio di evitare i cibi particolarmente elaborati e di preferire gli alimenti cotti in maniera semplice e facilmente digeribili.

Accenniamo soltanto, molto brevemente, al fatto che solo nei soggetti affetti da errori congeniti del metabolismo, il danno del viscere epatico puà venire indotto anche da normali costituenti dietetici.Ricordiamo per esempio la Malattia di Wilson (da alterato metabolismo del rame ), nella quale devono ovviamente essere evitati gli alimenti che aumentano l'apporto di tale metallo ( ostriche, frutta secca, noci,cioccolato, funghi...) e, per quanto riguarda un altro metallo, il ferro, facciamo presente la necessità di alcune ( discutibili ) restrizioni dietetiche da osservare nella emocromatosi idiopatica.

Quindi, per concludere, possiamo dire che, fatte queste rare eccezioni, non esistono cibi che abbiano la capacità diretta di danneggiare il fegato se si escludono naturalmente il vino, la birra, i superalcolici ed i liquori. Sono quindi ampiamente consentiti uova, carne di maiale e caffè, nonostante qualcuna delle lettrici possa, forse, trovare strana questa nostra concessione.

Prof. Giovanni Cristianini
http://www.geragogia.net/


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox