OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Starbene | Starbene

Il fegato

Abbiamo già trattato di patologia epatobiliare, in questa rubrica, ma le lettrici continuano a scrivermi per chiedere una trattazione generale riguardante il viscere epatico, una specie di scheda informativa ad uso delle pazienti o, semplicemente, dedicata a tutti coloro che sono interessati a tale argomento per i più svariati motivi.
Il fegato è una grossa ghiandola di colore rosso scuro e costituisce anche l'organo più voluminoso del corpo umano, pesa 1,5 kg circa, in condizioni normali, e con un pò di fantasia può essere paragonato ad un pallone da rugby, situato nella parte superiore dell'addome, al di sotto dell'emicostato Dx. Tralasciamo l'anatomia macro- e microscopica, per non annoiare troppo chi ci legge, e vediamo subito quelle che sono le principali funzioni esplicate da tale viscere.

Innanzitutto, a grandi linee, possiamo dire che la sua funzione principale è quella di trasformare il cibo nelle sostanze chimiche di base che lo costituiscono e dalle quali viene poi ricavata l'energia che serve all'organismo per l'accrescimento e per le svariate funzioni vitali di cui esso abbisogna. Allo stesso modo provvede alla trasformazione di numerosi farmaci ( assunti spesso in forma inattiva ) in quei loro derivati che sono in grado di svolgere un'azione terapeutica a favore di questo o di quell'apparato del corpo umano. Non dimentichiamo che il nostro fegato è in grado di modificare anche molte sostanze tossiche, presenti in certi alimenti o assunte per errore, in composti atossici o meno dannosi e comunque più facilmente eliminabili dall'organismo attraverso la bile e/o le vie urinarie.Inoltre, com'è noto, è il fegato che produce la bile, un liquido giallo-bruno, che attraverso i dotti biliari arriva alla colecisti ( vescichetta biliare ), da cui attraverso il coledoco giunge alla fine nell'intestino dove interviene nella digestione dei cibi. Infine terminiamo questa schematica panoramica ricordando che il fegato regola anche il metabolismo di svariate sostanze, tra le quali dobbiamo ricordare l'alcol, gli ormoni, il glucosio, le vitamine, il colesterolo ed altri composti lipidici, oltre ai fattori coagulativi ed a quelli immunitari.

Ma veniamo a parlare delle principali malattie che colpiscono il fegato e che, probabilmente, sono di maggiore interesse per le nostre lettrici: tra le più frequenti dobbiamo ricordare le epatiti virali, la cirrosi post-alcolica o dovuta ad altre cause, la calcolosi biliare, alcune epatopatie infantili su base genetica, il carcinoma primitivo del fegato ed i numerosi tumori secondari (metastatici ) che interessano frequentemente il viscere. Di alcune di queste forme morbose tratteremo in seguito, quando avremo terminato questa prima parte generale che comprende ancora un importante paragrafo.

Questo si riferisce ai sintomi ( soggettivi ) ed ai segni che costituisco l'obbiettività delle principali epatopatie.Di solito il paziente affetto da una malattia epatica severa accusa astenia notevole, anoressia ( perdita dell'appetito ), talvolta nausea e vomito, prurito, dolori addominali, ipersonnia sino al coma, ittero con urine "color marsala ", sclere gialle, feci ipocoliche ( scolorite ), presenza di ascite che fà aumentare di volume l'addome per l'accumulo di siero nella cavità peritoneale, con crescita rapida del peso corporeo; nei casi senza ascite, invece, si registra spesso un calo ponderale.

Tratteremo brevemente delle pù importanti affezioni epatiche, fra quelle che abbiamo nominato, in una prossima nota che si occuperà di alcuni fondamenti terapeutici riguardanti le varie forme morbose, non trascurando alcuni utli consigli per la prevenzione di tali patologie.

Prof. Giovanni Cristianini
http://www.geragogia.net/


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox