OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Donne e salute | Starbene | Starbene

Le epatiti del turista

Siamo in tempo di vacanze e molti dei nostri amici e conoscenti hanno scelto qualche località esotica dove trascorrere le loro ferie. Non dovete stupirvi di questa nostra affermazione perché, secondo la Doxa, sono quasi il venti per cento gli italiani che hanno scelto quest'anno i paesi tropicali per trascorrervi le loro vacanze.

Nulla di strano, naturalmente, se questo tipo di soggiorno non fosse potenzialmente in grado di creare problemi di salute ( intendi infezioni batteriche e virali ) in un'alta percentuale di turisti e non ci fosse quindi la necessità da parte degli enti responsabili di far conoscere e adottare le specifiche misure preventive per ogni tipo di tali patologie.

Accade infatti che un vero esercito di viaggiatori (calcolati in più di 20 milioni ) si sposti verso le zone tropicali e subtropicali soprattutto nei mesi estivi che, nei paesi industrializzati dell'occidente, coincidono obbligatoriamente con il periodo delle vacanze ed è comprensibile quindi come in tali mesi, preferibilmente, si registri una forte attrazione per questo tipo di turismo.

E' facile capire, quindi, come sia piuttosto frequente che tali viaggiatori si espongano facilmente a problemi di tipo sanitario che derivano da malattie infettive importanti come il colera, il tifo, la malaria ed altre malattie piuttosto impegnative per le quali è richiesta la profilassi vaccinica o farmacologica.Non tratteremo, in questa nota, di tali forme morbose e nemmeno della notissima "diarrea del viaggiatore" che, pur essendo molto meno grave, colpisce tuttavia, in certe località, anche più del 50% di coloro che vi soggiornano per più di una settimana. Ma vorremmo, invece, occuparci di alcune malattie virali che stanno aumentando di frequenza fra questi turisti e, in tale campo, desideriamo riferirci particolarmente alla epatite A, a quella da virus B, senza dimenticare i rari casi di epatite C.

Passiamo quindi in rassegna le tre forme summenzionate, indicando le più frequenti modalità di contagio e gli accorgimenti da porre in atto per evitare l'infezione.

Come si prende l'epatite A? Stando a contatto con qualcuno che è infettato dal virus, situazione poco probabile per il turista, che invece può contagiarsi facilmente mangiando cibo preparato da una persona infetta, bevendo acqua o utilizzando ghiaccio contaminati con materiale infetto e, abbastanza spesso, mangiando insalata o frutta lavata con acqua contaminata dal virus ( come spesso accade nei paesi tropicali ) o anche frutti di mare crudi o non cotti a sufficienza. Per evitare il contagio il modo migliore è naturalmente quello di vaccinarsi prima di intraprendere un viaggio nei paesi a rischio, cuocendo sempre molto bene i frutti di mare e, specialmente se ci si trova in un paese tropicale, evitando sempre di mangiare insalate, frutta non sbucciata, non bevendo mai il latte non pastorizzato, l'acqua del rubinetto e non aggiungendo cubetti di ghiaccio alle bibite.

E nel caso dell'epatite B? Ci si contagia generalmente avendo rapporti sessuali occasionali non protetti, come spesso accade a chi pratica il cosiddetto "turismo sessuale" o attraverso la puntura occasionale con un ago infetto o, comunque, avendo subito trattamenti sanitari in nazioni dove il sangue non venga ancora testato per l'epatite B o dove gli strumenti chirurgici non siano sterilizzati in modo appropriato. Per evitare l'infezione da virus B, ovviamente, è raccomandata la vaccinazione e, nel caso di soggetti non vaccinati, sono suggerite tutte le precauzioni da mettere in atto per evitare il contatto con il sangue infetto.

Le modalità di contagio, in riferimento al virus C, sono le stesse ricordate per l'epatite B, per cui anche le precauzioni raccomandate coincidono, se si eccettua la pratica della vaccinazione che non viene ancora attuata per questa forma morbosa..

Prof. Giovanni Cristianini
http://www.geragogia.net/


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox