OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Donne e salute | Starbene | Starbene

Cellulite: miti e realtà

Nel novero dei cosiddetti inestetismi della pelle possono essere incluse numerose anomalie cutanee che riconoscono quali motivi causali la disidratazione, la "pelle grassa ", le rughe, la couperose e, secondo alcuni, addirittura la rosacea che, a nostro giudizio, dovrebbe invece essere inserita a buon diritto tra le malattie vere e proprie della cute.

E come tale deve essere considerata senza alcun dubbio anche la "cellulite", affezione morbosa molto diffusa che non può essere declassata ad una semplice irregolarità estetica, come alcuni cercherebbero di fare, per il semplice motivo che si tratta certamente di una vera patologia del derma e dell 'ipoderma (pannicolo adiposo sottocutaneo), con conseguenze estetiche particolarmente importanti sul corpo femminile, ma derivanti sempre da una situazione morbosa di base che ne rappresenta il sottofondo obbligatorio.
A questo proposito, care lettrici, è meglio che vi dica subito che il termine "cellulite", pur così diffuso e adoperato, rappresenta una terminologia impropria, nonostante l'enorme diffusione che ad esso si dà sulla stampa, negli spot televisivi ed in ogni forma di propaganda pubblicitaria, non escluse le vetrine delle farmacie.

"Cellulite" è quindi una locuzione scientificamente inesatta, usata a sproposito, se si tiene conto che nel lessico medico viena adoperata con significati piuttosto diversi, che non possiamo qui elencare. La definizione esatta della patologia chiamata comunemente "cellulite" è invece quella di pannicolopatia edemato - fibrosclerotica e consiste in una serie di alterazioni che interessano l'ipoderma, un tessuto che è situato, come dice il nome, al di sotto del derma e, come abbiamo già detto, costituito prevalentemente da adipe.
Si chiama infatti pannicolo adiposo ed assume una distribuzione diversa nei due sessi, con prevalenza a livello dei fianchi, delle coscie e delle regioni glutee nelle donne, mentre nel maschio si suole localizzare preferibilmente in corrispondenza della superficie addominale.

La pannicolopatia è causata da alterazioni della microcircolazione nel tessuto adiposo che portano alla disgregazione dello stesso nelle zone corporee summenzionate.All'inizio compare l'edema, la pelle si fa più pastosa, fredda e meno elastica, con la successiva comparsa di alterazioni della sensibilità, dette parestesie in gergo medico.Poi il connettivo del derma va gradualmente incontro ad un processo sclerotico che fa assumere alla cute il caratteristico aspetto "a buccia d'arancia ", con pallore, ipotermia, dolore spontaneo e palpatorio.
Ci sono rimedi contro la "cellulite"? Direi che ce ne sono anche troppi, dato che non passa giorno in cui non venga messo in commercio qualche nuovo ritrovato che vanti proprietà terapeutiche in tale patologia.Recentemente la stampa quotidiana (e specializzata) ha annunciato che notevoli progressi nella cura di questa affezione si sarebbero ottenuti con le applicazioni di una crema a base di levotiroxina, in grado di contrastare l' ipertrofia degli adipociti (o cellule grasse) e la diminuita elasticità del connettivo. In attesa di saperne di più ricordiamo, intanto, i vantaggi del massaggio (compreso l'idromassaggio), quelli della mesoterapia, del linfodrenaggio, della laserterapia (usati in associazione) e, in campo chirurgico, i risultati della lipoaspirazione e della liposcultura, di cui abbiamo già trattato in questa rubrica.Infine, per ridurre in qualche modo gli inestetismi superficiali, attraverso un miglioramento del tono muscolare, possono essere consigliabili, in certi casi, alcune attività sportive come il nuoto, la corsa e l'uso della bicicletta.

Prof. Giovanni Cristianini
http://www.geragogia.net/


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox