OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | La salute delle donne | Le malattie sessualmente trasmissibili

Guida pratica alle malattie sessualmente trasmissibili

Torniamo ancora una volta sull'argomento (mai troppo approfondito) delle malattie sessualmente trasmissibili. Questa volta - con l'aiuto della D.ssa Alessandra Alessi, ginecologa presso l'AIED di MESTRE, abbiamo cercato di compilare una 'guida pratica' e di facile comprensione. http://aied-venezia.webnode.it/

Regole igieniche, regole di comportamento, e indicazioni utili per evitare il più possibile il rischio di contrarre una malattia sessualmente trasmissibile. Se avete altre domande specifiche inviatecele, raccoglieremo le vostre domande e le sottoporremo agli esperti che gentilmente si prestano a rispondere alle nostre/vostre domande.

È vero che le ragazze più giovani sono più esposte al rischio di contrarre una malattia sessualmente trasmissibile rispetto alle donne più adulte? E' vero che le giovani sono più esposte al rischio di contrarre una malattia sessualmente trasmissibile per due motivazioni:
sia per i comportamenti sessuali (numero di partner, più partner contemporaneamente, non costante uso del profilattico etc..) sia per una minore competenza biologica (sistema immunitario più immaturo, mucose genitali con meno barriera di protezione) -cioè epitelio meno strutturato.

Quali consigli pratici può dare alle nostre lettrici, regole igieniche e di comportamento da tenere sempre ben presenti per ridurre al minimo il rischio di contrarre una malattia sessualmente trasmissibile? Prima del rapporto entrambi dovrebbero lavarsi, usare sempre il preservativo tenendo presente che più aumenta il numero di partner più aumenta il rischio di contagio.

A quali rischi potenziali espone un semplice bacio? E un rapporto 'orale' anche se non completo? Il bacio teoricamente può veicolare molti agenti infettivi anche non sessuali. In pratica se non ci sono lesioni della mucosa orale il rischio di trasmissione infettiva si rivela essere basso. Anche con i rapporti orali si possono trasmettere / ricevere agenti infettivi (Virus, Batteri, Funghi, Parassiti, etc...) Si dovrebbe escludere precedentemente al rapporto la presenza di grossolane alterazioni e praticare una buona igiene.

Quali sono i segni che si possono vedere nel partner, e che dovrebbero far suonare un campanello di allarme? I segni che possono essere un campanello d'allarme sono: sul pene una serie delle escrescenze carnose più o meno evidenti dette "creste di gallo" (Condilomi) o puntini rossi sul glande seguiti da desquamazione (Candida) o perdite biancastre / giallastre dall'uretra (Gonorrea, Tricomonas) vescicole che scoppiando si trasformano in croste (Herpes)

Come si capisce di aver contratto una malattia sessualmente trasmissibile, e cosa si deve fare, dal punto di vista pratico? A chi rivolgersi? I genitori devono essere o verranno informati? Non sempre ci sono manifestazioni palesemente visibili della malattia sessualmente trasmessa. Se si ha il dubbio di aver avuto un rapporto a rischio per questo tipo di infezioni conviene rivolgersi al proprio ginecologo, al proprio medico di base o al consultorio. I genitori non vengono informati a meno che l'interessata non lo richieda.

Grazie

A.C. per Margherita.net

Ringraziamo la D.ssa Sandra Salmasi, presidente dell'Aied di Mestre, la dott.ssa Alessandra Alessi, ginecologa presso l'AIED di MESTRE
via G. Gozzi 53, 30173 Mestre
340-4803454
041-5317860
E-mail: aied-ve@aied-ve.provincia.venezia.it
http://aied-venezia.webnode.it/


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox