OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica | Trattamento e cura del melasma

Trattamento e cura del melasma

Se c'è un argomento complesso e dibattuto e assolutamente controverso è quello del melasma. Un argomento in cui ai congressi è spesso facile sentirsi proporre tutto e il contrario di tutto, a dimostrazione che si tende a dare la prevalenza all'ottenimento di un risultato piuttosto che ad razionale specifico da cui far discendere le basi di un trattamento.

Annosa è ormai la disputa tra coloro che propongono per il trattamento del melasma il laser q switch e coloro che ne negano l'utilità sottolineando i rischi di iperpigmentazione di rimbalzo. Tuttavia vari lavori in letteratura mostrano risultati apprezzabili ottenuti con fluente non eccessive e spot ampi.

Alcuni autori ai congressi presentano relazioni di melasmi trattati con laser ablativi mostrando i risultati ottenuti dimenticando spesso i principi della fototermolisi selettiva per cui per colpire il pigmento non si dovrebbero distruggere epidermide o derma.

Per altri specialisti ancora il melasma va trattato essenzialmente con topici e vanno evitate le tecniche invasive che andranno riservate solo ai casi resistenti.

Altri ancora sottolineano i vantaggi della luce pulsata la quale avrebbe il pregio, rispetto ai singoli sistemi laser, di agire sia sulla componente melaninica sia su quella vascolare.

Non è raro assistere ancora a proposte di trattamento del melasma con peeling superficiali e medio superficiali che agirebbero in sostanza come i laser ablativi. Infine con l'avvento dei laser frazionati non ablativi molti autori descrivono risultati soddisfacenti con più sedute del laser 1550 il quale avrebbe la capacità di creare dei "canali" all'interno derma: questi canali agirebbero da "shuttle" per la melanina che verrebbe espulsa all'esterno.

Da tutti questi dati emerge come il trattamento del melasma sia questione essenzialmente controversa e affidata alla esperienza del singolo medico che dovrebbe proporre comunque una terapia in base a dati scientifici e non al materiale o al laser disponibile nel suo studio.

Fondamentale è inoltre stabilire la modalità di esecuzione in base in base alla sua localizzazione (epidermica, dermica o mista), accertabile tramite luce di Wood, cosa che è pertinenza esclusiva del dermatologo.


Miglioramento del melasma dermico dopo 4 sedute di laser frazionato non ablativo.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox