OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica | Rimuovere i tatuaggi

Rimuovere i tatuaggi

Il tatuaggio sta acquisendo sempre più importanza nella nostra società tra il pubblico giovanile quale elemento decorativo e non; il problema sorge quando si tratta di rimuoverlo perchè esso ha cessato di avere il suo significato per chi lo ha fatto o perchè fattori esterni impongono di farlo.

Tutte le tradizionali metodiche di rimozione dei tatuaggi hanno come inconveniente, chi più chi meno, l'esito cicatriziale. Infatti anche i più moderni laser CO2 determinano una vaporizzazione dei tessuti e rimuovono il colore con questa metodica. Per non parlare poi di metodiche superate quali i peeling o la salasabrasione.

Solo con il laser q-switch l'eliminazione dei tatuaggi ha compiuto un reale progresso: infatti con questo sistema i depositi di pigmento vengono frammentati con impulsi di potenza molto elevata ma di breve durata senza effetti termici sui tessuti circostanti. I vantaggi sono costituiti dalla assenza di anestesia e dai brevi tempi di guarigione; l'inconveniente dall'elevato numero delle sedute necessarie.

Un altro aspetto delicato è costituito dal colore: infatti per ogni colore esistono diverse lunghezza d'onda da utilizzare: il laser q-switch Ndyag con lunghezza d'onda 532 è molto indicato per i tatuaggi di colore rosso e arancio mentre l'nd:yag 1064 è indicato per i tatuaggi blu neri. I tatuaggi di colore verde rispondono solo al laser alexandrite.

Con questa metodica si possono rimuovere anche i tatuaggi di carattere cosmetico, cioè il trucco permanente. In questi casi bisogna eseguire prima un test di prova.

 

Risultato dopo 4 sedute per il rosso e 4 sedute per il nero


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox