OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica

Le smagliature

"Perchè trattare le smagliature? Non sono in fondo delle cicatrici?" Questa domanda retorica posta da un dermatologo ad un recente congresso dimostra grande realismo ma anche grande freddezza nei confronti di un problema estetico ampiamente sentito da molte pazienti giovani, soprattutto adolescenti.

Come è noto, anche se non facilmente, le stesse cicatrici di acne possono essere trattate con ottimi risultati, nonostante il danno che esse riflettono riguardi spesso la parte profonda del derma. Perchè non si dovrebbero trattare anche le smagliature o le cicatrici post traumatiche?

Certo la stria alba atrofica è la conseguenza di un processo infiammatorio legato in parte a fattori ormonali, a fattori costituzionali e a fattori meccanici. Trattare la smagliatura rossa - generalmente con dye laser - sicuramente previene la comparsa delle striae albae che sono l'esito cicatriziale del processo, così come può essere utile l'applicazione topica di prodotti a base di acido boswelico. Tuttavia la maggioranza delle pazienti avverte il problema proprio nella fase terminale quando prevalgono gli esiti ipocromici ed atrofici.

Che fare allora?Le smagliature, come tutte le cicatrici, difficilmente possono essere eliminate del tutto proprio perchè cicatrici, ma tutte, soprattutto le meno estese e più superficiali, possono trarre vantaggio da trattamenti quali i peeling chimici, la microdermoabrasione, e l'iniezione di sostanze revitalizzanti. In fondo c' è differenza tra il promettere l'impossibile e offrire invece un sensibile miglioramento dell'aspetto estetico.

Nel trattamento delle smagliature molto dipende dal meccanismo distruttivo ma soprattutto da quello rigenerativo legato all'applicazione di topici cicatrizzanti o all'iniezione di sostanze rivitalizzanti. Per questo si preferisce ricorrere ormai a peeling dolci uniti a microdermoabrasioni superficiali, anche se in grado di raggiungere il derma provocando un microsanguinamento. L'acido retinoico, utilizzato a domicilio, prima durante e dopo il trattamento, è fondamentale ai fini di un buon risultato della operazione. In definitiva si cerca di ottenere sulla "cicatrice" preesistente una cicatrice nuova più superficiale ed accettabile.

Ciò che da un punto di vista strettamente scientifico può sembrare sciocco, da un punto di vista estetico ha invece un suo significato e produce inoltre una soddisfazione psicologica nel paziente di grande significato.


Una cicatrice posttraumatica dopo una sola seduta di microdermoabrasione


Smagliature del seno dopo due sedute.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox