Donne, moda e tendenze capelli. Il sito delle donne online
HOME MODA BELLEZZA SALUTE DIMAGRIRE CUCINARE OROSCOPO AMORE UOMINI
 

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica

Il camouflage della smagliatura

La smagliatura, si sa, è una patologia di difficile trattamento e necessita di metodiche piuttosto aggressive e accettabili in pazienti fortemente motivate. (vedi articolo precedente)

Esistono tuttavia dei trattamenti alternativi, (di cui si è discusso anche in recenti congressi), che, senza avere la pretesa di eliminarle o ridurle, permettono di renderle meno evidenti. Tutto ciò può essere molto utile tra l'altro in determinate zone del corpo (per esempio il seno) in cui l'esecuzione di una micro dermoabrasione o di un peeeling venga considerato rischiosa per la possibile comparsa di cicatrici ipertrofiche.

Tali trattamenti vanno impostati nello studio del Dermatologo Plastico ma possono poi anche essere proseguiti a domicilio del paziente. Essi consistono in peeling superficiali con dei prodotti contenenti acido salicilico e acido lattico, sostanze che hanno un azione esfoliante e stimolante, in grado di provocare pertanto una stimolazione dermoepidermica.

Queste sostanze contengono inoltre resorcinolo acetato, una sostanza che, applicata topicamente, viene assorbita dalla cute e tende a conferirle una colorazione brunoambrata simile a quella della melanina. Questa sostanza si fissa volentieri al tessuto atrofico della smagliatura.

In questo modo, senza ricorrere a tecniche particolarmente abrasive, in zone delicate, è possibile mascherare il "bianco"della smagliatura", proseguendo poi a domicilio con terapie di mantenimento per tre -quattro mesi.

Per ottenere un colore il più possibile vicino a quello della cute del soggetto è possibile miscelare soluzioni diverse di questo prodotto nella pratica eseguita dal dermatologo, in modo da soddisfare le singole esigenze estetiche. La paziente dovrà evitare la fotoesposizione.


smagliature dopo trattamento