OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica

La rosacea

"Quattordici milioni di americani soffrono di rosacea e non lo sanno" cosi recita in prima pagina il sito della società americana dedicato alla rosacea. Molti segni sono misconosciuti, almeno nelle loro fasi iniziali, e cioè il rossore delle guance, i capillari sul viso, le papule o le pustole , l'irritazione oculare. Solo nella fase conclamata la rosacea può diventare un vero e proprio problema psicologico per chi ne soffre e, di conseguenza, anche sociale.

Infatti la couperose (intesa come rossore e capillari del viso) viene percepita essenzialmente come un problema estetico e la rosacea (intesa nel senso delle papulopustole) come un problema medico. In realtà i due aspetti sono strettamente legati tra loro. Se è vero che trattare con il laser le teleangectasie e l'eritrosi del viso del viso costituisce solo un modo per migliorare il proprio aspetto è altrettanto vero però che le cause scatenanti di questi inestetismi sono le stesse che producono alla lunga la flogosi del viso, l'ingrandimento del naso, la sofferenza oculare.

Negli States questa società Nazionale tende a sottolineare in modo m puntuale e rigoroso tutti i "trigger", tutti i fattori cioè che dalla anamnesi a ccurata dei dermatologi risultano essere alla base della vasodilatazione, il famoso "flush"; e nello stesso tempo consigliano ai pazienti di compilare una checklist di tutto ciò che quotidianamente può averlo indotto.

E nel nostro paese ? Quanti sono i malati di rosacea che non sanno di esserlo?

La rosacea è stata ed è una malattia intensamente studiata soprattutto alla clinica Dermatologica dell'Università di Genova. Manca però, a differenza degli States, un ente che possa costituire per i malati un punto fermo di riferimento. Ha fatto sicuramente passi avanti,grazie alla pubblicità di molte ditte farmaceutiche, le conoscenza del camouflage della couperose e della rosacea, la possibilità cioè di mascherare l'inestetismo grazie ad opportuni cosmetici. Allo stesso modo è ormai noto che eliminare la couperose è possibile grazie a laser vascolari e selettivi, senza dolore e senza lasciare cicatrici.

Tuttavia si ha la sensazione che anche in Italia molti segni iniziali vengano misconosciuti o trascurati e che, a differenza degli States, non venga focalizzata l'attenzione su tutte le misure preventive atte ad ostacolarne l'evoluzione, cosi come venga trascurato che questi problemi cutanei spesso si accompagnano alla presenza della pelle sensibile, cioè un intolleranza alla maggior parte dei prodotti topici.

Il Dermatologo Plastico è forse la figura più indicata ad occuparsi di questi problemi in quanto raccoglie su di sè la sensibilità non solo medica ma anche estetica delle pazienti, e quindi è in grado di fornire consigli alle pazienti al primo apparire dei segni cutanei di questa malattia.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox