OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica | Acne

Acne

"Con il termine acne si intende un disturbo infiammatorio del follicolo pilo sebaceo. che può coinvolgere fino al 70-80% degli adolescenti e dei giovani adulti"

DI MARGHERITA.NET



Le risposte della D.ssa Maria Pia De Padova, Specialista in dermatologia

Colpisce varie parti del corpo ma soprattutto il volto. La forma più nota è quella adolescenziale, ma è in aumento la cosiddetta "acne tardiva", che interessa soprattutto le donne dopo i 25 anni e che è spesso imputabile a uno squilibrio ormonale funzionale, indotto spesso da situazioni stressanti. Essa è caratterizzata da un aumento dell'attività delle ghiandole sebacee (seborrea).

Come conseguenza, si ha la formazione di sebo in eccesso che va ad ostruire i pori della pelle, dando luogo a fastidiosi inestetismi quali foruncoli, punti neri, e nei casi più gravi, vere e proprie pustole. Nella pelle sana il sebo ha la funzione di proteggere la cute. In particolare sono tre gli acidi della pelle che ne garantiscono l'integrità: l'acido sapienico che tiene sotto controllo l'attività antibatterica, l'acido oleico che protegge la barriera cutanea e l'acido linoleico che è responsabile della permeabilità della pelle. Quando la composizione del sebo muta ed, in particolare, quando vi è un'alterazione di questi acidi grassi, l'acne si scatena. La riduzione dell'acido sapienico diminuisce l'attività antibatterica, aprendo la strada ad infezioni; l'attività protettiva dell'acido oleico viene a mancare, consentendo la comparsa di comedoni e la diminuita presenza dell'acido linoleico indebolisce la barriera cutanea.

Inizialmente, l'acne può manifestarsi con l'insorgenza sulla pelle dei comedoni, classici punti bianchi o punti neri, in rilievo, in cui ristagna il sebo prodotto in eccesso. Successivamente, a causa dei batteri che infettano i pori, il rischio di instaurare il processo infiammatorio è maggiore, fino alla possibile comparsa delle classiche lesioni pustolose tipiche della forma acneica più grave. Secondo le più recenti linee guida, ad ogni specifica forma di acne deve corrispondere un adeguato trattamento, equivalente ad un definito algoritmo terapeutico che prevede l'impiego di farmaci topici e sistemici di prima e di seconda scelta. Essendo l'acne un disordine a patogenesi multifattoriale, il trattamento più efficace è quello che agisce sul maggior numero di fattori patogenetici, pertanto un trattamento di tipo combinato. Le formulazioni topiche più frequentemente utilizzate includono potenti agenti cheratolitici, come i retinoidi topici, gli alfa-idrossi acidi, l'acido salicilico e l'acido azelaico ed agenti antimicrobici come il benzoil perossido e gli antibiotici topici.

La detersione:
Lo scopo della detersione è quello di riportare la cute ad una condizione di normalità attraverso la rimozione di residui di maquillage e secrezioni sebacee in eccesso .
I pazienti acneici generalmente presentano due tipi di pelle: grassa (seborroica) oppure secca per distruzione del film idrolipidico conseguente a detersioni troppo aggressive o per effetto dei farmaci.

Il prodotto detergente oltre a rispettare le caratteristiche fisiologiche della cute deve anche tener presente le caratteristiche cutanee del singolo paziente. Per la detersione esistono linee di pulizia specifiche per pelli seborroiche o acneiche, con ingredienti che detergono efficacemente ma senza aggredire l'epidermide; da evitare però anche i prodotti troppo untuosi e grassi, specifici per pelli molto secche, che potrebbero occludere i pori e peggiorare l'aspetto della pelle. In tutti i casi è fondamentale che i prodotti siano delicati e rispettino il film idrolipidico.

E' inoltre sempre bene ricordare di evitare i lavaggi troppo frequenti, le lozioni alcoliche e di risciacquare sempre i prodotti applicati onde evitare fenomeni irritativi. L'acne non è generata da cattive condizioni igieniche, ma queste possono aggravare il problema. Ecco perché è importante una detersione accurata della pelle, scegliendo i prodotti giusti. Talvolta possono essere usate, in concomitanza, delle creme opacizzanti, per eliminare l'antiestetico effetto "pelle lucida". Il make-up invece non peggiora l'acne, meglio scegliere quello oil-free e formulato per pelli grasse. Poiché alcuni farmaci per il trattamento dell'acne sono foto sensibilizzanti, sarebbe opportuno scegliere prodotti da giorno con filtro solare o abbinare al trattamento cosmetico scelto una protezione solare non grassa e non occlusiva. Attenzione al sole: un'esposizione a "piccole dosi" aiuta ad asciugare e levigare la pelle, ma dopo esposizioni prolungate e senza protezione (o al contrario con l'uso di protezioni in crema troppo grasse e occlusive), si rischia di tornare in città con la pelle ancora più impura ed irritata.

Il cibo nell'acne costituisce solo il 25% del processo complessivo. Il rimanente 75% è influenzato dagli ormoni, dallo stress, dai livelli di sonno e dal luogo in cui si vive. Una buona cura della pelle, inoltre, gioca un ruolo importante.

A coloro che hanno la pelle incline all'acne si consiglia di consumare alimenti poveri di grassi e soprattutto non lavorati, e di evitare i prodotti lattiero-caseari (latticini)e le carni ricchi di ormoni, così come il cioccolato, le patatine fritte e altri tipi di cibo spazzatura.
Ma perché gli zuccheri semplici provocano episodi di acne? Gli zuccheri semplici causano elevati livelli di insulina. Un elevato livello di insulina provoca una serie di reazioni che aumenta i livelli di androgeni. L'aumento del livello di androgeni, a sua volta, stimola una maggiore produzione di sebo e l'ostruzione dei pori.

I regimi alimentari ricchi di frutta e verdura fanno bene al nostro corpo, pelle compresa. Sembra che i cibi sani possano ridurre l'infiammazione e diminuire le probabilità di eventuali episodi di acne.

FAI CLICK SUL PROBLEMA CHE TI INTERESSA APPROFONDIRE
Pelle grassa
Couperose
Acne
Le prime rughe
Macchie della pelle

Ringraziamo la D.ssa Maria Pia De Padova, Specialista in dermatologia

Margherita.net


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox