OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica

La pelle "sensibile"

Dottore... ho una pelle particolare qualunque pomata applico mi crea irritazione, bruciore...

E' questo un lamento frequente e costante di molte pazienti, spesso associato alla descrizione di eritrosi, accompagnato alla speranza che particolari terapie o il laser possano risolverlo.

In realtà questo quadro configura spesso quella che si chiama "sindrome della pelle sensibile", una situazione dalla eziologia ignota, caratterizzata dalla estrema sensibilità ai topici, che spesso si manifesta sulla cute dell' atopico ma altrettanto spesso costituisce uno dei segnali premonitori della rosacea eritrosico-teleangectasica.

Molto spesso coloro che riferiscono questi disturbi tendono al flush, cioè alla vasodilatazione persistente, con correlata tendenza all'instaurarsi della eritrosi e delle teleangectasie. Quando questa si è instaurata, ( ma anche al solo apparire dei sintomi premonitori) la cute andrà sempre trattata con grande cautela.

Oltre ad evitare i "triggers", cioè i fattori scatenanti il flush, bisognerà sempre cercare di applicare sostanze emollienti e lenitive per ricostituire e preservare la barriera cutanea, sempre come come base prima di eventuali altri prodotti. Gli schermi solari, indispensabili, ma purtroppo fonte di ulteriori irritazioni, dovranno contenere sostanze siliconiche in grado di ritardare la perdita di acqua dalla cute ed essere a base di sostanze fisiche che proteggano sia dagli UVB che dagli UVA.

Andranno tassativamente evitati gli astringenti, i tonici, i prodotti a base di canfora e d i mentolo e tutti i detergenti che contengono i laurisolfati... I fondo tinta dovranno essere sempre molto leggeri per evitare di usare prodotti troppo aggressivi per la loro rimozione.

Chi soffre di "pelle sensibile" dovrà in sostanza porre sempre molta attenzione a "ricostituire" la barriera cutanea evitando il più possibile qualunque agente irritante anche quando il suo scopo sia quello di curare la malattia stessa.

Trattare l'eritrosi e le teleangectasie con i moderni laser disponibili è possibile e utile ma bisogna considerare che il paziente con la pelle sensibile tenderà a sviluppare un maggior grado di eritema reattivo, il quale tuttavia scomparirà nel giro di 24-48 ore.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox