OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica | Le occhiaie e la loro classificazione

Le occhiaie e la loro classificazione

Il problema della iperpigmentazione sottorbitale (da noi definito spesso comunemente "occhiaia") è molto diffuso nella popolazione orientale. Ad un recente congresso è stata proposta una classificazione relativa a questo tipo di problema, utile anche a fini terapeutici.

Il primo tipo è definito costituzionale ed è caratterizzato da un'area di curvatura marroniccia che coinvolge spesso la palpebra inferiore con aspetto vellutato.

Il seondo tipo è definito invece postinfiammatorio e consiste in aree irregolari di pigmentazione grigia o marrone spesso con aspetti di lichenificazione e aree eczematose.

Al terzo tipo appartiene il cossidetto effetto ombra vale a dire un'area scura sotto il muscolo tarsale, che scompare alla illuminazione diretta.

Nella forma vascolare invece, (quarto tipo) si assiste invece ad una estrema sottigliezza della cute con prominenza delle teleangectasie sottostanti e un aspetto "bluastro" per la evidenza di vasi sottostanti.

Questa classificazione, sebbene ancora poco usata nella nostra popolazione occidentale, può essere comunque di grande aiuto anche ai fini di una impostazione terapeutica.

Infatti se nel primo tipo e nel secondo di ipeprpigmentazione può essere utile l'uso di schiarenti (abbinati o meno a laser q-switch o erbio nei tentativi più arditi) è evidente che nel terzo tipo e anche nel quarto tipo potrà essere utile un intervento di lipofilling per correggere la lassità cutanea o l'utilizzo di un laser vascolare su eventuali telemagectasie presenti.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox