OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica

Le conseguenze dell'obesitÓ sulla cute
Che conseguenze hanno l'obesità e il sovrappeso sulla cute?

Sappiamo che alla base dell'obesità ci sono sia fattori ambientali (valutabili in un circa 30-40% e legati all'assunzione di cibo e alla scarsa attività fisica) sia fattori genetici (legati alla leptina e ad un gene POMC solo in parte conosciuti)

Da un punto di vista generale, l'obesità può determinare una alterazione della barriera cutanea con aumento della secchezza per perdita di acqua transepidermica. Per quanto non sia mai stata dimostrata una relazione diretta tra aumento del peso e produzione di sebo, è noto che l'acne è peggiorata in quelle manifestazioni di iperandrogenismo e irsutismo spesso correlate all'obesità. Pazienti obese con la sindrome dell'ovaio policistico migliorano nettamente in seguito alla somministrazione di insulina.

Altre osservazioni in pazienti obesi permettono di concludere che è presente un aumento di attività delle ghiandole sudoripare,un a riduzione del flusso linfatico, (con formazione di linfedemi e stati di infiammazione cronica) e cambiamenti significativi nella microcircolazione con sviluppo di microangiopatie e ipertensione arteriosa, legati all'aumento del flusso sanguigno.

Inoltre, studi eseguiti in modelli animali dimostrerebbero una alterata deposizione di collageno nella cute del topo obeso, con un rallentamento nella cicatrizzazione delle ferite.

Esiste poi tutta una serie di patologie dermatologiche legate alla obesità. La più comune è l'acantosis nigricans, la formazione cioè di placche iperpigmentate comunemente osservate alle ascelle, all'inguine,sulla faccia posteriore del collo ma anche ai gomiti e al viso (questo soprattutto nei soggetti di pelle scura); spesso sono presenti anche dei fibromi cutanei (acrochordons). Questa manifestazione è chiaramente associata ad iperisulinemia e insulino resistenza, la quale a sua volta può determinare un aumento della produzione di androgeni con sviluppo di acne e irsutismo. Anche la cheratosi pilare, un inestetismo legato alla prominenza del follicolo pilifero, spesso associata alla dermatite atopica, può essere legata alla iperinsulinemia. Le smagliature - è stato dimostrato - sono presenti nel 40% dei bambini obesi o in sovrappeso e la loro incidenza è proporzionale alla durata nel tempo dell'obesità stessa. La patogenesi della smagliatura è comunque complessa e attribuirne la causa solo al sovrappeso non è ingiustificato.

Una patologia che colpisce la donna obesa in sovrappeso e in età postmenopausale è la adiposi dolorosa caratterizzata da noduli multipli sottocutanei intensamente dolorosi; in genere il dolore è proporzionale all'indice di massa corporea.

Esistono poi delle patologie che sono aggravate dall'obesità e anche dal sovrappeso: prime fra tutte il linfedema e l'insufficienza venosa.

Moltissime infezioni sono aggravate da questa condizione metabolica; in modo particolare l'intertrigine, una infiammazione delle pieghe dovuta ad un germe saprofita, la Candida, ma anche le infezione fungine ai piedi, le foruncolosi, i dermatofiti inguinali. La stessa idrosadenite, cioè l'infiammazione delle ghiandole sudoripare apocrine in sede inguinale e ascellare, appare favorita dall'obesità anche e soprattutto in relazione alla sua eziologia fondata all'iperandrogenismo.

Il rapporto tra psoriasi ed obesità è stato oggetto di molteplici studi. L'argomento è complesso; alcuni recenti studi hanno evidenziato totale scomparsa delle manifestazioni dopo esecuzione di bypass gastrico ed esecuzione di diete rigide. Sicuramente esiste una forma di psoriasi, la psoriasi inversa, che colpisce le pieghe, spesso indistinguibile dalla intertrgine, la quale è chiaramente influenzata dalla obesita e dal sovrappeso.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox