OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica | Nevo di Becker

Nevo di Becker

E' una formazione sicuramente più frequente nel sesso maschile ma si manifesta anche in quello femminile, dove assume un aspetto più "torbido" e facilmente non viene riconosciuto: si tratta del nevo di Becker una particolare formazione consistente in una chiazza asintomatica presente comunemente sul tronco che assume dopo la pubertà un a tonalità marrone e dove si sviluppano dei peli evidenti.

Come dicevamo, nel sesso femminile il nevo risulta in genere più pallido a causa della minore sensibilità agli androgeni e contiene un minore numero di peli.

Di questa formazione talvolta viene richiesta la eliminazione; cosa che è impossibile con la chirurgia, visto la notevole estensione del nevo, ma è diventata invece fattibile grazie all'introduzione dei moderni sistemi laser

Ma quale laser? Per quanto autorevoli studiosi abbiano descritto ottimi risultati con laser ablativi quali laser erbio, il trattamento di scelta del nevo di becker rimane quello con il laser selettivo principe per eccellenza: il laser q switch.

Questo laser agisce selettivamente sul pigmento cutaneo tramite un effetto fotoacustico e assicura l'assenza assoluta di cicatrici. Dal momento che il nevo di Becker è un nevo organoide e presenta all'interno dei peli sarà fondamentale trattare prima con laser selettivo il pelo presente all'interno della lesione e trattare un quindici giorni dopo la componente pigmentata. Anche l'idea, suggerita da altri Autori, di utilizzare la luce pulsata per eliminare contemporaneamente sia la componente pigmentata che quella pilifera è a nostro avviso da scartare giacchè è impossibile pensare di poter colpire con una stessa sorgente in maniera efficacia due target distinti.

Un aspetto molto importante del trattamento laser del nevo di Becker è costituito dalla stabilità del risultato. Dopo aver ottenuto lo schiarimento del nevo, si consiglia di attendere sei mesi per la eventuale tendenza alla recidiva spontanea e l'astensione per un anno dalla esposizione solare della zona trattata.

nelle foto un nevo di becker dopo una sola seduta di trattamento q switch e due sedute di depilazione


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox