OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica

Linee guida per la laser depilazione Lungi dal costituire un trattamento esclusivamente estetico, la laserdepilazione implica una serie di conoscenze complesse, di stretta pertinenza medica e di fisica dei laser. Due importanti articoli apparsi sul "Journal of Cosmetic laser Therapy" nell'anno in corso fanno il punto della situazione al fine di stabilire delle linee guida valide. Cerchiamo di riassumere i punti salienti che emergono da questi recenti lavori.

1) Al fine di evitare danni alle strutture adiacenti è molto importante il tempo di emissione dell'impulso laser che deve essere compreso tra i 10 e 50 millisecondi; dunque i laser q-switch, tanto utili per rimuovere pigmenti e tatuaggi, non assicurano una laserdepilazione permanente.

2) Uno dei problemi della laserdepilazione è costituito dal fatto che non basta colpire il bulbo del follicolo pilifero per assicurare la non ricrescita del pelo in quanto detta ricrescita avviene a partire dalla zona del buldge, zona che non è raggiungibile direttamente dalla radiazione laser se non per diffusione. Ciò rende la laserdepilazione una procedura che non può assicurare la eliminazione definitiva del pelo.

Sappiamo inoltre ormai da tempo che laser e luce pulsata sono attivi solo sulla fase del pelo in anagen. Le zone del corpo in cui l'anagen è più lungo risponderanno meglio al trattamento; pertanto le ascelle e la regione inguinale avranno una percentuale di risposta maggiore.

3) Numero dei trattamenti. Tutti i dati della letteratura convergono sul fatto che sono necessari non solo dei trattamenti multipli ma anche dei cicli di trattamento. Un primo ciclo costituito dalle tre alle cinque sedute e un secondo ciclo di mantenimento nella stagione successiva con un numero di sedute inferiore e più distanziate nel tempo.

4) Apparecchiatura utilizzata. Sono stati eseguiti degli studi comparativi tra i vari apparecchi utilizzati (IPL, diodo, alexandrite)ch e hanno dimostrato una sostanziale equivalenza di risultati. Un altro studio ha messo in rilevo la superiorità del laser 1064 neodimio yag rispetto alla luce pulsata nei fototipi IV e V.

5) Il trattamento di depilazione prima del laser. Vengono confermati i dati che gia si conoscevano: no ceretta, pinza elettrolisi prima del trattamento laser in quanto distruggono il target melanina, sì taglio, rasatura, creme depilatorie. L'abbinamento di laser con l'efflornitina cloruro (Vaniqua) potenzia l'efficacia del laser stesso.

6) Esposizione solare. Evitare l'esposizione solare 6 settimane prima del trattamento e sei settimane dopo è lo schema classico. Va tenuto presente che effettuare trattamenti laser sulle pelle abbronzata espone al rischio di ipopigmentazione mentre esporre al sole una zona trattata può creare problemi di iperpigmentazione.

7) Zone da non trattare. Viene raccomandata la massima attenzione nel trattamento laser della zona perioculare a causa dei potenziali effetti collaterali presenti (cataratta e atrofia dell'iride)

8) Effetto paradosso. In alcuni casi è stato visto che il trattamento laser-IPL anzichè provocare una riduzione del pelo può stimolare la conversione del pelo vello in pelo terminale in una zona non trattata. Questo fenomeno si è manifestato esclusivamente in pazienti affetti da ovaio policistico.

Più gli studi si approfondiscono, insomma, più risulta chiaro che la laserdepilazione è una metodica complessa, che deve essere impostata e seguita da personale esperto e qualificato.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox