OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica

Sole, spiaggia… e pelle. Arriva il momento della spiaggia. Dell'abbronzatura (quasi) a tutti i costi, e delle giuste e utili raccomandazioni per non mettere a rischio la nostra salute. Abbiamo intervistato il Dott. Giuseppe Parodi, dermatologo, e gli abbiamo posto alcune delle domande più ricorrenti in tema di pelle e sole.

Innanzitutto una domanda apparentemente banale. Quali sono i principali rischi per la salute a cui va incontro chi si espone al sole in maniera eccessiva e senza prendere le giuste precauzioni? I rischi sono numerosi: a parte l'eritema solare (che può essere lieve ma anche serio e sconfinare in un a vera e propria ustione) sappiamo ormai che la radiazione solare intervenendo in profondità sul DNA cellulare è un fattore di rischio oncologico per la cute non indifferente, soprattutto nei soggetti di pelle chiara con meno protezione naturale. Di qui la comparsa non certo nell'immediato di alterazioni cutanee, precancerosi, cancerosi, a parte l'effetto ben noto di invecchiamento. Inoltre le radiazioni solari abbassano le difese immunitarie e rendono l'organismo più debole.

2) Senza voler creare allarmismi, ma per chiarire meglio il punto. Questi gravi problemi che lei ha elencato sono la conseguenza di anni e anni di esposizione indiscriminata alle radiazioni solari? O potrebbe bastare anche una sola vacanza in cui non abbiamo rispettato le regole di una sana e corretta esposizione al sole? No come dicevo prima l'effetto è cumulativo e quindi non immediato; tuttavia i danni della fotoesposizione, soprattutto se eccessiva, si cominciano a vedere già in soggetti relativamente giovani.

3) Si sente spesso parlare dei danni causati dall'esposizione al sole, ma il sole fa anche bene... o no? L'effetto benefico solare è in realtà a mio avviso essenzialmente psicologico e legato alla vacanza; tuttavia il sole stimolando la produzione di vitamina D ha un effetto positivo sul sistema osteoarticolare; inoltre ha indubbi effetti benefici su molte malattie dermatologiche quali la psoriasi, la dermatite atopica e la dermatite seborroica.

4) Quali sono le regole che andrebbero sempre seguite quando ci si espone al sole? Parliamo di situazioni come quelle della spiaggia o della montagna. Esiste un limite di ore? Un tipo di protezione? Dipende dal tipo di pelle? La regola fondamentale sarebbe quella (difficile da rispettare!) di non esporsi dalle ore 10 alle ore 4 del pomeriggio, di usare schermi totali (con i quali ci si abbronza lo stesso!) e cappelli a falde larghe ... in realtà basta ricordare, a fini medici, che il filtro solare da applicare non deve essere solo uno strumento per non scottarsi ma anche per prevenire i danni a lunga scadenza. Questo ovviamente vale a maggior ragione per i soggetti con cute chiara che sono meno protetti. Pertanto occorre trovare un compromesso tra la voglia di abbronzatura e il rispetto del proprio corpo.

5) Quali sono le caratteristiche a cui prestare attenzione quando si sceglie uno schermo solare? Si parla di protezione UV-A, UV-B... a volte si acquista un prodotto senza veramente comprenderne le caratteristiche... E' questo un punto fondamentale: se si vuole, come dicevo prima, esporsi al sole con minori danno per la propria salute è necessario adottare una protezione solare che sia il più possibile comprensiva sia degli UVB che degli UVA e con fattore il più alto possibile. Questo soprattutto se ci si espone per periodi prolungati. Se invece si vuole evitare eritemi e scottature può essere sufficiente uno schermo con una buona protezione UVB.

6) Può aiutare 'preparare' la pelle con qualche lettino o doccia abbronzante prima delle vacanze? Non credo che possa essere una soluzione consigliabile in generale, al massimo per soggetti che concentrano le vacanze (e quindi l'esposizione solare ) in brevi periodi; diversamente è meglio procedere al mare o in montagna verso esposizioni graduali e progressive.

7) Passiamo al lato 'estetico' e lasciamo un attimo da parte l'aspetto medico della questione. Si dice che il sole sia il nemico della pelle, soprattutto per quanto riguarda l'invecchiamento precoce (basta vedere il decolleté di molte signore che hanno passato anni a cercare l'abbronzatura perfetta...). Quali sono le precauzioni da prendere, e soprattutto, che tipo di prodotti utilizzare al termine della giornata in spiaggia per mantenere la pelle 'in forma'? L'invecchiamento cutaneo (con tutte le implicazioni estetiche che comporta) è sicuramente legato in gran parte (ma certo non tutto) all'esposizione solare: macchie, rughe, cheratosi... Oltre alle norme di fotoesposizione, di cui abbiamo parlato,può essere utile l'assunzione di integratori per os contenenti betacarotene e principi antiossidanti. Alla sera l'applicazione di topici contenenti idratanti e vitamina C potrà servire a contrastare il danno cutaneo indotto dalle radiazioni solari.

8) Esistono dei farmaci, anche di uso comune, che richiedono l'astensione dall'esposizione al sole. Forse non tutti ne sono al corrente. È possibile stilare un breve elenco di tipi di medicine (antibiotici, creme solo per fare qualche esempio) a cui fare attenzione (o viceversa) se si sta per partire per una vacanza al sole? E' vero: è bene tenerlo presente. I farmaci assunti comunemente quali le tetracicline, i chinolonici, alcuni diuretici (amiodarone e clorotazidici) antinfiammatori (piroxicam e carprofen) possono essere responsabili di reazioni fototossiche anche importanti. Ma anche sostanze applicate topicamente (classico il caso dell'"acqua di colonia") possono dare reazioni di questo genere. Molte piante contengono sostanze fotosensibilizzanti e possono dare origine per contatto alle cosidette "fitodermatiti".


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox