OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica

Il freddo e la pelle
Intervista al Dott. Giuseppe Parodi, Dermatologo plastico

L'inverno non è amico della nostra pelle. Freddo, vento, pioggia... sbalzi di temperatura... sono agenti molto dannosi per la salute della nostra pelle, già di per sé così delicata. Abbiamo intervistato il Dott. Giuseppe Parodi, dermatologo, e gli abbiamo posto le domande più frequenti in tema di pelle e inverno. Ecco le sue risposte.

Perchè la pelle soffre così tanto del periodo freddo? La sofferenza è legata all'aggressione della barriera cutanea, questa straordinaria struttura costituita non solo dal corneo ma anche dai lipidi e dagli elementi che mantengono l'idratazione cutanea. Il freddo provoca una riduzione e una degradazione della barriera cutanea, tanto più grave se si verifica in una regione come il viso in cui la cute è più sottile. A questo si aggiungono dei fenomeni infiammatori che sono legati alla disidratazione stessa.

Uomini e donne sono uguali di fronte alle intemperie invernali, oppure la pelle delle donne ne soffre maggiormente? E se sì, perchè? La differenza non è legata al sesso ma al tipo di cute. La cute sensibile, frequente nei soggetti affetti da couperose e rosacea è più fragile nei confronti degli insulti atmosferici e soffre in modo particolare non solo il freddo ma anche gli sbalzi termici. In ogni caso la cute femminile è in genere più delicata, come dimostra il fatto che la couperose è più frequente nelle donne.

Labbra che si spaccano per il freddo e per il vento. Come prevenire, ma soprattutto come curarle quando si sono ormai spaccate? La prevenzione si esegue con creme grasse applicate molto frequentemente. Sulle labbra danneggiate è molto opportuna l'applicazione di prodotti restitutivi che replichino la struttura della barriera cutanea, quindi dotate di particolari lipidi naturali, quali le ceramidi.

Mani screpolate. Quali i rimedi più efficaci? Anche in questo caso è molto importante la prevenzione con opportune creme barriera e l'applicazione di prodotti speciali che riducono l'evaporazione dell'acqua oltrechè reintegrino la quota lipidica andata distrutta per opera delle aggressioni esterne. Per brevi periodi possono essere utili anche le pomate cortisoniche.

Possiamo dire due parole veloci sui geloni? Che fanno male lo sappiamo, ma cosa sono esattamente? E come curarli? Il gelone è un frequente problema cutaneo, soprattutto nelle giovani donne, legato ad un deficit vascolare periferico, consistente in noduli cutanei e talora anche in vere e proprie bolle epidermiche. Il trattamento si avvale di vasodilatatori sia per via generale che applicati topicamente, oltrechè del'uso di indumenti appropriati!!

Quali altri problemi della pelle sono legati alle basse temperature e al periodo invernale più in generale? Esistono delle orticarie scatenate dal freddo, e anche delle porpore ("capillari rotti") provocate dalla diminuzione della temperatura ambientale che stimola la precipitazione di determinate proteine nel sangue

L'inverno è anche il periodo delle vacanze sulla neve. Al clima freddo, al vento e all'aria secca va anche aggiunto spesso il sole molto forte. Quali le precauzioni più utili per prendersi cura della nostra pelle, prima, durante e dopo l'esposizione agli agenti atmosferici? In questo caso è necessaria la doppia protezione: esistono dei prodotti che associano in particolari veicoli lo schermo totale e l'unguento occlusivo; questi sono ideali per le vacanze in alta montagna.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox