OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica | La fotoliasi

La fotoliasi

Si chiama fotoliasi ed è l'ultima novità dermatologica nel campo della chemiprevenzione dei tumori cutanei.

E' noto infatti che, soprattutto i fotipi chiari sono soggetti, in seguito ad esposizioni solari ripetute, a sviluppare le cheratosi attiniche, neoformazioni eritematosquamose, spesso presenti in numero elevato e che sono precursori degli epiteliomi baso e spinocellulari.

Finora questa prevenzione veniva attuata soltanto con l'introduzione o l''applicazione di sostanze antiossidanti quali vitamina E, polifenoli, acido ascorbico, isoflavonoidi, atti a interferire con la produzione di radicali liberi innescata dalla radiazione solare.

La fotoliasi rappresenta una indubbia novità in quanto è costituita da un enzima,appartenente alla classe delle liasi che è in grado di legare specificatamente i filamenti di DNA danneggiati dall'esposizione alle radiazioni ultraviolette; essa in sostanza è in grado di "riparare" il DNA danneggiato, fornendo all'organismo umano quella capacità che aveva perso nel corso dell'evoluzione e che invece è presente e funzionante in molte specie animali.

Questo enzima, attivato dalla luce blu visibile è come un "meccanico" che interviene in un'area danneggiata e ripristina la normalità.

Pertanto, in soggetti di carnagione molto chiara o che gia hanno sviluppato cheratosi attiniche, la fotoliasi costituisce uno strumento supplementare atto a ridurre la formazione di neoformazioni potenzialmente pericolose, riducendo così anche il rischio di interventi chirurgici futuri.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox