OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica

I filtri solari
Dei filtri solari fino a non molto tempo fa si parlava solo d'estate in occasione d elle vacanze estive: ormai i tempi sono cambiati e il dermatologo plastico è sempre più portato a consigliarli per tutto l'anno.

Questo non solo perchè la moda delle "settimane bianche " e delle vacanze ai tropici ha aumentato considerevolmente i periodi di esposizione al sole e di conseguenza il consumo dei filtri solari, ma perchè nell'ambito dei trattamenti anti age e delle prevenzione dell'invecchiamento cutaneo l'uso dello schermo solare ha acquisito sempre più rilievo.

Pertanto è sempre più diffuso il concetto che la "crema per il sole" non serva soltanto a prevenire le scottature impedendo l'eritema solare o a proteggere la cute dal rischio dell'insorgenza di tumori, ma costituisca anche uno strumento per ridurre la comparsa delle ruga , della lentigo, della cheratosi attinica.

In questo senso, è noto che la protezione solare non debba avvenire solo contro le radiazioni UVB responsabili dell'eritema solare ma soprattutto contro gli UVA , i protagonisti del fotoinvecchiamento, e non solo durante i periodi di vacanza in cui è più intensa l'esposizione al sole ma praticamente tutto l'anno.

E' molto importante che la crema da giorno (da usare tutto l'anno) contenga filtri solari attivi sia contro le radiazioni UVB che contro le radiazioni UVA, con un fattore di di protezione di almeno 15 SPF, mentre la protezione durante l'esposizione solare prolungata dovrà essere eseguita in modo costante ed accurato con schermi totali.

Sul mercato sono presenti ormai prodotti sempre più accurati e sofisticati in grado di rispondere sia alle esigenze della protezione sia alle caratteristiche di gradevolezza cosmetica, una qualità fondamentale senza la quale il filtro solare non viene usato; lo stesso uso di filtri solari contenenti autoabbronzanti costituisce una importante novità in questo senso perchè offre un utile compromesso fra la necessità della protezione e il desiderio di sembrare comunque abbronzate.

E' compito del dermatologo plastico suggerire i prodotti più adeguati nei riguardi della protezione solare cercando di trovare una sintesi tra i gusti e le tendenze della paziente e le obbiettive necessità scientifiche di fornire una corretta difesa alla cute in rapporto al fototipo e alle abitudini di vita.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox