OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica | Domande

Acne

Domanda: Buona sera Dr. Parodi, trovo casualmente il suo sito e non posso perdere l'occasione per rivolgerLe una domanda, considerando che è dall'età di 12 anni (oggi ne ho 28) che soffro di acne. Premetto subito che mi sono sottoposta (grazie alla pazienza e all'attenzione dei miei genitori) a diverse terapie: ormonali (Diane) e dermatologiche (pomate, clindamicina, acido glicolico, etc...); ma in assoluto non ho avuto nessun risultato. Ho voluto tentare anche la via dell'omeopatia e dell'erboristeria: arrivata a 30 volevo fare almeno 31... Oggi sono stanca delle "brigole", come diciamo a Genova, ma sono tanto stanca anche di provare senza arrivare mai alla meta. So che è impossibile sconfiggere l'acne, ho imparato a tollerarla; ma non posso abbandonare la speranza di porre un "quasi-rimedio" a una condizione che ha reso difficile la mia adolescenza e che continua a pregiudicare in qualche modo il mio rapporto con le persone. Onestamente non ho mai sofferto di un'acne fortemente invasiva, ma è sempre stata una presenza costante i cui segni sono chiari sul mio viso. Ho letto che la terapia al laser aiuta a migliorare il proprio ma nn può essere effettuata per manifestazioni acneiche ancora in atto. La mia domanda è pertanto la seguente : quale può essere la soluzione per me? La ringrazio per l'attenzione che Vorrà dedicare alla mia email. La saluto cordialmente.

Risposta: La soluzione consiste nel trattare l'acne in modo radicale (probabilmente associando la isotretinona con anticoncezionale) studiando però il problema dal punto di vista ormonale. Per le cicatrici può essere utile il laser o la microdermoabrasione sempre quando l'acne è sotto controllo. Se l'isotretinoina la spaventa (il farmaco è in realtà più innocuo di quanto si paventi) può utilizzare la laserterapia dell'acne con i laser che emettono nell'infrarosso, i quali hanno la capacità di inibire l'attivita del battero responsabile delle lesioni infiammatorie. Trattasi comunque di un trattamento che, come tutti gli altri, funziona soltanto nel periodo che viene effettuato.

Torna alla homepage di Dermatologia Plastica


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox