OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica

La couperose e l'inverno

L'inverno, come d'altronde l'estate, costituisce una stagione difficile per le persone sofferenti di couperose e dotate di pelle sensibile. L'aria fredda, il vento, soprattutto per chi si sposta in moto, rappresentano un indubbio fattore di peggioramento. Inoltre l'ambiente e le temperature invernali fanno dimenticare che le radiazioni solari , soprattutto in determinate regioni, sono comunque presenti anche in questo periodo e possono perpetuare in questa stagione il danno prodotto d'estate.

Quali sono le principali regole da osservare?

1) Una detersione delicata, evitando il sapone, a base di tensioattivi molto selezionati. L'uso dell'acqua deve essere ridotto al minimo e comunque questa dovrà essere sempre tiepida, mai troppo calda o troppo fredda.

2) Dovranno essere evitate le salviette rinfrescanti che contengono sostanze alcooliche in grado di danneggiare la cute.

3) La crema da giorno da utilizzare, anche come base per il trucco, dovrà essere di consistenza più grassa rispetto alla media annuale, e dovrà comunque contenere sempre un filtro solare con un fattore di protezione di almeno 15. Se l'esposizione al freddo è prolungata, sarà opportuno applicare una crema molto grassa, probabilmente incompatibile col trucco e truccarsi solo dopo l'esposizione al freddo. Durante le vacanze invernali sulla neve, sarà preferibile rinunciare al trucco (almeno durante il giorno) e applicare una crema grassa con l'aggiunta di uno schermo totale per il sole.

4) Alla notte non si potrà rinunciare all'uso di prodotti specifici in grado di ridurre lo sviluppo di capillari nuovi, in aggiunta alle creme abituali.Questi prodotti andranno indicati dal Dermatologo Plastico.

5) I pazienti sofferenti di couperose non necessariamente devono abbandonare del tutto l'idea di sottoporsi a peeling superficiali: senza promettere l'improbabile scomparsa della eritrosi, questi comunque possono migliorare l'aspetto generale della cute attraverso l'esfoliazione. L'acido salicilico costituisce la sostanza migliore per eseguire l'esfoliazione di una cute sensibile per la scarsa penetrazione dermica..Nei casi di intolleranza totale, l'unica esfoliazione consentita sarà quella meccanica.

6) I programmi antinvecchiamento nei soggetti con couperose sono sempre a rischio per il noto effetto irritativo dell'acido retinoico.Questo prodotto andrà sempre usato sotto controllo del dermatologo, il quale eventualmente sarà in grado di proporre alternative meno aggressive e più adatte alla pelle sensibile. L'inverno costituisce il periodo ideale per l'uso di questo genere di prodotti e sarebbe uno sbaglio rinunciarvi in partenza.

7) Gli eventuali trattamenti laser per la couperose richiederanno comunque l'applicazione di uno schermo solare totale anche in periodo invernale per almeno un mese dalla fine del trattamento.

8) Dal punto di vista alimentare sarà necessario evitare i cibi pepati,fermentati,marinati,insaccati così invitanti in questa stagione, consolandosi magari con marmellate ai frutti di bosco così ricche di sostanze capillaroprotettrici.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox