OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica

La couperose
La couperose Come trattarla?

La couperose è una affezione molto frequente, più diffusa nelle persone di carnagione chiara, presente spesso anche nelle persone di giovane età in seguito all'abitudine di esposizione alle lampade ultraviolette. La terapia della couperose si avvale fondamentalmente di tre pilastri:

la prevenzione, le cure cosmetologiche, il laser

Sono tre pilastri tutti e tre indispensabili e complementari l'uno con l'altro.

La prevenzione è volta ad impedire tutti quei fattori che, provocando vasodilatazione, tendono a riprodurre continuamente nuove teleangectasie. Saranno da evitare i bruschi sbalzi di temperatura, il vento freddo, (da cui bisognerà proteggersi con adeguate creme grasse) e fondamentale sarà l'utilizzo di un buon schermo solare tutto l'anno. Andranno evitati il vino, la birra, tutti i superalcoolici, i cibi pepati e i formaggi fermentati. Anche l'esercizio fisico, l'introduzione di alimenti e bevande calde andranno eseguiti con moderazione.

L'applicazione di creme sul viso in un soggetto andrà sempre fatta sotto guida dermatologica: esistono sul mercato molti prodotti, non tutti validi sotto il profilo scientifico e quindi grande attenzione andrà posta nella scelta delle cosiddette sostanze "anticouperose". L'uso di creme antiage dovrà essere attentamente valutato, così come l'esecuzione di peeling dermatologici. L'applicazione della crema da giorno dovrà essere attentamente scelta a seconda della stagione, mentre particolare curà sarà rivolta all'eventuale camouflage dermatologico.

Il trattamento vero e proprio della couperose è ormai fondato sulla laserterapia essendo le altre metodiche, quali la diatermocoagulazione temporizzata ormai superate perchè fondate sull'introduzione dell'ago sulla cute, cosa che la maggior parte delle pazienti non desidera. I due laser in grado di meglio agire sulla couperose sono il laser 532 KTP e il dye laser. Sulla couperose il rapporto qualità/prezzo depone però a favore del laser 532 KTP che è invece meno indicato negli angiomi e nella pecilodermia. Il trattamento non risulta affatto doloroso (a differenza che con i laser a maggior lunghezza d'onda quali il 980 o 1064che sono comunque indicati per i vasi di maggior calibro) e assolutamente compatibile con una normale vita sociale. A seconda della estensione della couperose,il numero delle sedute necessario varia dalle due alle quattro.

In queste foto ad elevato ingrandimento si apprezza la riduzione dei capillari e della conseguente eritrosi dopo appena una seduta di laser 532


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox