OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica

Perchè gli antitraspiranti falliscono? Perchè gli antitraspiranti falliscono? Si chiede la grande dermatologa statunitense Diana Draelos in un recente articolo. In realtà l'autrice puntualizza prima alcuni concetti fondamentali.

L'antitraspirante è cosa diversa dal deodorante in quanto non migliora solo la qualità del sudore ma ne riduce anche la quantità; tuttavia l'antitraspirante funziona anche come deodorante in quanto riduce il substrato per la crescita batterica. Esso agisce coagulando le proteine nel dotto sudoriparo delle ghiandole (siano esse eccrine o apocrine) formando un tappo corneo che ostruisce il dotto stesso. Gli unici due sali metallici contenuti negli antitraspiranti sono l'alluminio e lo zirconio. Normalmente un antitraspirante viene considerato efficace se la sua capacità di ridurre la sudorazione almeno del 30%

Ma quali sono le garanzie che un antitraspirante sia efficace? La condizione base è che si crei un tappo corneo di lunga durata; affinchè ciò avvenga è necessario arrivi effettivamente entro il dotto ghiandolare.Molto importante è quindi la formulazione: difficilmente un prodotto in spray sarà attivo, mentre lo sarà più facilmente un prodotto in stick.

Fondamentale sarà poi l'aggiunta di sostanze siliconiche per diminuire l'effetto irritante dei sali di alluminio che hanno un ph molto acido.

Detto questo, si possono approfondire le cause del non funzionamento degli antitraspiranti.

Secondo l'autrice americana la causa principale consisterebbe nella cattiva composizione dei prodotti (soprattutto di quelli più economici) per cui il principio attivo non viene correttamente veicolato. Inoltre - sostiene l'autrice- l'antitraspirante deve essere in grado di creare un vero e proprio film in zona ascellare; la sostanza deve essere applicata su zona asciutta ed eventualmente in occluso. Se questo film non è resistente all'acqua la traspirazione lo porterà via prima che sia sia formato il tappo corneo. Questo tappo corneo si forma non subito ma entro dieci giorni; pertanto il paziente deve essere costante nell'applicazione prima di arrivare alla conclusione che il prodotto non funziona. Inoltre la creazione di tale tappo può essere incrinata dallo sfregamento dei vestiti e dalla rasatura; anche di questo bisognerà tenere conto. Per questo è sempre più opportuno che l'antitraspirante sia applicato anche e soprattutto la sera.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS
Moda uomo, modelle, stile e tendenze capelli uomo. Fai click qui, leggi ADVERSUS
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui

Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox