OGGI È  
Donne, moda e tendenze capelli . Il sito delle donne online
Margherita nei tuoi preferiti? Click!

Home | Donne e salute | Dermatologia plastica | Allergia ai cosmetici

Allergia ai cosmetici

Uno dei capitoli più complessi e difficili della dermatologia plastica è quello della allergia ai cosmetici per la varietà delle reazioni cliniche, che possono essere locali ma anche sistemiche.

Le reazioni locali possono consistere in una semplice irritazione soggettiva "stinging" più frequente nei soggetti con pelle sensibile, in una dermatite da contatto irritante, in una reazione allergica da contatto e anche in una orticaria da contatto. Rare sono ormai le reazioni di fotosensibilità.

Tra gli agenti causali più comuni vanno innanzitutto ricordati i profumi che sono responsabili di dermatiti allergiche al viso, alle mani ma anche alle ascelle e alle gambe. Purtroppo i cosmetici contengono i profumi senza una specifica indicazione dei singoli componenti; pertanto i pazienti allergici devono evitare i profumi in blocco.

L'allergia ai profumi può comunque essere diagnosticata tramite specifici test. Uno dei problemi è costituito dal fatto che molte essenze sono anche impiegate come aromatizzanti in caramelle, gelati , dolci e pertanto non si può escludere, in soggetti già sensibilizzati, in seguito ad una allergia crociata, una dermatite da contatto sistemica.

Altre cause di allergie a cosmetici sono rappresentate da conservanti e dai parabeni dei prodotti cosmetici.

La zona più frequentemente interessata dalle dermatiti da contatto è costituita dalla zona oculare, dove gli ombretti costituiscono una frequente causa di dermatite. Anche i prodotti per rimuovere i cosmetici palpebrali possono spesso dare, se non allergie, dermatiti irritative in quanto in grado di alterare la barriera cutanea.

Anche il mascara può dare reazioni allergiche, in quanto contiene spesso sostanze atte ad evitare le contaminazioni microbiche, più frequenti nei mascara acquosi.

Uno dei metodi per identificare una sospetta allergia da contatto è quella di eseguire dei test di scatenamento applicando le sostanze sospette sulla superficie laterale dell'occhio due volte al giorno per una settimana; questo tipo di test andrà valutato secondo lo stesso criterio dei test epicutanei applicati sul dorso e andrà comunque controllato dal Dermatologo Plastico.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

SEGUI MARGHERITA.NET

Teniamoci in contatto!
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net. Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox

ADVERSUS UOMINI
10 cose che le ragazze notano (eccome) in un uomo
Fai di Margherita.net la tua homepage. Basta fare click qui
Teniamoci in contatto! :-)
Iscriviti gratis alla newsletter di Margherita.net.
Ricevi i nostri aggiornamenti settimanali direttamente nella tua mailbox